MASTER IN MANAGEMENT, INNOVAZIONE E INGEGNERIA DEI SERVIZI: ISCRIZIONI APERTE FINO AL 13 NOVEMBRE, DISPONIBILI NUMEROSE BORSE DI STUDIO

Sono aperte fino al 13 novembre 2017 le iscrizioni alla nuova edizione del Master in Management, Innovazione e Ingegneria dei Servizi (MAINS), che da oltre 25 anni rappresenta il master universitario di secondo livello in general management che definisce lo standard della formazione manageriale in Italia, attraverso il suo approccio interdisciplinare e il taglio estremamente operativo. Vantando docenti di eccellenza, tra i quali figurano alcuni dei maggiori esperti di economia dell’innovazione, di apprendimento e di cambiamento organizzativo e di gestione dell’innovazione, nonché una consolidata partnership aziendale, il MAINS continua a focalizzare la sua attenzione sull’innovazione e sul ruolo delle tecnologie digitali nell’attivazione di servizi avanzati alle imprese. La caratteristica del Master è lo stretto legame con le imprese partner, che ogni anno investono nella formazione di giovani talenti erogando contributi, sia in forma totale sia parziale, e partecipando in maniera attiva a tutte le fasi del corso.

“All’interno del Master MAINS i temi trattati forniscono un ampio spettro di competenze, che sono preziose per operare nelle imprese che stanno realizzando la trasformazione digitale dei loro modelli di business e che saranno protagoniste nell'ambito della quarta rivoluzione industriale. Grazie anche all’aiuto delle aziende partner (che durante le attività di laboratorio lavorano fianco a fianco con gli allievi del MAINS) si riesce effettivamente a trasferire nei ragazzi la capacità di applicare le nuove tecnologie ai modelli di business. La sfida del Master MAINS è, pertanto, proprio quella di creare una palestra formativa che, partendo dalle conoscenze tecnologiche, faccia intravedere le opportunità di applicazione concreta e di creazione di valore all’interno delle imprese”, come sottolinea il direttore Roberto Barontini.

In parallelo alla formazione in aula gli allievi del Master MAINS lavorano insieme ai manager di aziende leader (come Amadeus, Ansaldo Energia, Cabel, Gruppo Piaggio IBM, Illogic, Intesa Sanpaolo, Leroy Merlin, Spindox, Telespazio e TIM) nell’ambito degli Innovation LAB,importanti momenti formativi della durata di 160 ore in cui si studiano soluzioni concrete su specifici temi proposti dalle stesse aziende. Al termine della parte di didattica, che si svolge tra gennaio  e luglio 2018) è previsto un periodo di stage della durata di circa 4 mesi, tra settembre e dicembre 2018, di norma presso una delle aziende partner. Grazie ai numerosi contatti con il mondo aziendale il Master MAINS può vantare un elevato tasso di placement pari al 90 per cento, a tre mesi dalla conclusione del corso.

La quota totale di iscrizione ammonta a 8mila euro, ma anche per questa edizione sono numerose le borse di studio, a copertura parziale o totale dei costi. 6 borse di studio sono messe a disposizione dall’INPS, andando così ad aggiungersi ai tanti contributi erogati dalle imprese. Per il 2017 sono inoltre previsti voucher formativi erogati dalla Regione Toscana. L’attribuzione delle varie borse sarà effettuata sulla base della graduatoria di selezione o di eventuali requisiti richiesti dagli enti finanziatori e verrà resa nota al momento della pubblicazione della graduatoria di ammissione.

Leggi anche:

OLIVO E OLIO, DAL 18 AL 20 OTTOBRE IL QUARTO CONVEGNO NAZIONALE PROMOSSO DA SANT’ANNA E UNIVERSITA’ DI PISA: LE STRATEGIE PER CONSOLIDARE IL RUOLO DELL’ITALIA NELLA FILIERA

 L’Italia mantiene un ruolo di primo piano nella coltivazione dell’olivo e nella produzione dell’olio, grazie a una indiscussa qualità del...

SICUREZZA ALIMENTARE: RICERCATORE DELL’ISTITUTO DI SCIENZE DELLA VITA DELLA SCUOLA SANT’ANNA VINCITORE DEL “BOLOGNA AWARD” PER AVER UNITO LA GENOMICA AI SAPERI DEI CONTADINI ETIOPI

Sicurezza alimentare e contributo al superamento delle diseguaglianze tra nord e sud del mondo: sono due tra le ragioni che hanno spinto la giuria...