VERSO LA SCELTA DEGLI STUDI UNIVERSITARI, 80 STUDENTI DEL LICEO SCIENTIFICO BUONARROTI DI PISA A LEZIONE AL SANT’ANNA PER CAPIRE DI PIU’ SULL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Prosegue l’impegno della Scuola Superiore Sant’Anna nell’avvicinamento degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado pisane. Si rinnova anche nel 2018 infatti l’appuntamento con le quinte del liceo scientifico “Filippo Buonarroti” di Pisa per affrontare un tema attuale, quello dell’intelligenza artificiale, e coinvolgere oltre 80 studenti in una lezione-dibattito che prevede anche dimostrazioni di laboratorio presso le strutture d’avanguardia dellIstituto di Tecnologie della Comunicazione, dell’Informazione e della Percezione.

Grazie ad un progetto specifico messo in atto nel corso dell’anno scolastico 2017/2018 da alcuni insegnanti di scienze del liceo gli alunni, accompagnati dai docenti Paola Pucci, Paola Pagliariccio, Laura Forte, Giuseppe Manes, Angela Gravina e Serena Schepis, potranno partecipare il 1 febbraio ad una lezione di didattica frontale sul tema dell’intelligenza artificiale tenuta da Giorgio Buttazzo, docente di Computer Engineering della Scuola Sant’Anna e coordinatore dell’Unità di Ricerca Embedded Systems dell’Istituto TeCIP ed assistere ad alcune sessioni dimostrative partecipando in maniera attiva e coinvolta a simulazioni coordinate da alcuni allievi del dottorato di ricerca della Scuola.

L’evento costituisce un momento di  incontro tra studenti brillanti e motivati provenienti dal liceo di Pisa e docenti e ricercatori della Scuola Superiore Sant’Anna oltre che un’occasione in più per diffondere l’offerta formativa del settore di Ingegneria.

Obiettivo primario dell’incontro è quello di migliorare la conoscenza degli studenti sui settori dell’ingegneria e sui percorsi universitari, con l’intento di coinvolgere i partecipanti in attività che li facciano entrare in contatto con la materia, per vivere un’esperienza utile a elaborare riflessioni e orientare le scelte.

“Iniziative come questa - commenta l’organizzatore Giorgio Buttazzo – diventano un’importante occasione di crescita per gli alunni del liceo, avvicinandoli alla realtà della ricerca Italiana e consentendo, da una parte, di aumentare le proprie conoscenze sul mondo universitario, dall’altra di stimolare ed accrescere gli strumenti di analisi critica, accumulando un capitale da investire anche in vista dei prossimi impegni, come la conclusione degli studi superiori, l’esame di maturità, la scelta universitaria”.

Nella foto una demo di una passata edizione dell’iniziativa di orientamento promossa dal Prof. Giorgio Buttazzo.