FORMAZIONE

CORSI ALTA FORMAZIONE

L'amministrazione pubblica nel prisma della riforma Madia

IT ONLY
Area tematica: 
Aggiornamento per avvocati e giuristi
Sede: 
Scuola Superiore Sant'Anna - Sede
Scadenza iscrizione: 
31.08.2017
Crediti CFU: 
2
Ore formazione: 
32
Numero massimo di partecipanti: 
25
Quota iscrizione: 

500,00

Diretto a: 

Il corso è rivolto a dipendenti della pubblica amministrazione, oltre che avvocati, ricercatori, dottori di ricerca, liberi professionisti e giovani laureati. 

E’ previsto l’accreditamento presso il Consiglio dell’ordine degli avvocati di Pisa.

Il corso avrà inizio nel mese di settembre 2017

Quota di iscrizione:

La quota di iscrizione al Corso è fissata in 500,00 Euro.

La quota di iscrizione ai singoli moduli è fissata a 250,00 Euro e per il seminario è fissata a 150,00 Euro.


Il corso si pone in linea con la finalità perseguita dal laboratorio WISS dell’Istituto Dirpolis di rafforzare la propria posizione a livello scientifico e di formazione avanzata sulle tematiche connesse alla riforma della pubblica amministrazione, con specifico riguardo ai modelli di organizzazione e di azione desumibili dalle più recenti riforme che hanno investito la sfera pubblica. In questo contesto appare necessario calibrare il programma del corso focalizzando l’attenzione su alcuni profili applicativi legati all’intero processo riformatore che ha preso avvio per effetto della legge 7 agosto 2015 n. 124 ed è ancora in fase di compimento in costanza del varo dei decreti legislativi di attuazione di molte delle disposizioni contenute nella suddetta legge delega. Per tale motivo il corso si propone, oltre che di analizzare i punti fermi del processo di riforma in questione, anche di sviluppare un’indagine in itinere con riguardo ad istituti e regole desumibili dagli interventi di attuazione non ancora giunti a pieno compimento.

Obiettivi formativi:

Il corso intende approfondire criticamente non soltanto i contenuti della legge 7 agosto 2015, n. 124, recante “Deleghe al Governo in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche”, ma anche sviluppare una indagine rispetto ai decreti che nelle varie materie indicate dalla legge delega hanno contribuito (e ancora contribuiscono, atteso il non compimento del processo riformatore) a determinare un riassetto complessivo delle regole in tema di organizzazione pubblica ed esercizio della funzione amministrativa. In tale prospettiva lo scopo cui esso tende è quello di offrire un quadro completo ed approfondito in merito alla nuova dimensione entro cui devono essere inquadrati alcuni istituti che assumono una rilevanza centrale nello studio del diritto amministrativo, avendo particolare riguardo alle fattispecie più complesse e discusse tra cui il silenzio-assenso nel rapporto tra cittadini ed amministrazioni pubbliche e tra queste ultime, la cd. segnalazione certificata di inizio attività (Scia), la conferenza di servizi e, più in generale, tutti i modelli che sono riconducibili all’idea di una semplificazione nell’ambito del rapporto tra sfera pubblica e sfera privata. L’analisi – sempre nell’ottica di fornire un quadro di riferimento completo, aggiornato ed approfondito – si concentrerà anche su altri aspetti particolarmente interessati dal processo riformatore, tra i quali si può ricordare la problematica attinente alla trasparenza dell’operato delle amministrazioni pubbliche (da valutare sulla base di una chiave di lettura comparatistica che consenta di operare un confronto con modelli analoghi sperimentati in altri ordinamenti), il nuovo assetto delle società a partecipazione pubblica, la disciplina del lavoro alle dipendenze dell’amministrazione pubblica. Per ogni tema affrontato saranno presentati, oltre che  riferimenti di teoria generale idonei a consentire un inquadramento dei singoli istituti alla luce della loro tradizionale conformazione negli studi di diritto amministrativo, anche specifiche prassi e casistiche giurisprudenziali. Inoltre un approfondimento specifico verrà dedicato al tema della razionalizzazione dell’operato delle amministrazioni pubbliche non senza tralasciare una lettura dell’intero fenomeno riformatore operata in base ad un metodo di indagine di carattere trasversale ed interdisciplinare che tragga elementi di riflessione dagli studi economici, politologici e sociologicifondi con una particolare attenzione al coinvolgimento attivo di tutti i soggetti sociali della comunità locale.


ISCRIZIONI ONLINE - CORSO INTEGRALE

ISCRIZIONI ONLINE - SINGOLI MODULI


 

Attività: 

Il corso prevede lezioni frontali al termine delle quali il dibattito e la partecipazione dei corsisti saranno costantemente stimolati anche mediante riferimento a casi pratici derivanti dagli apporti giurisprudenziali, dalle dirette esperienze dei corsisti e dalla partecipazione alle lezioni di docenti di riconosciuta competenza.

Attestato: 

Al termine del Corso a coloro che avranno seguito almeno l’80% dell’intero percorso formativo, avranno superato la prova di verifica finali e saranno in regola con il pagamento della quota di iscrizione sarà rilasciato un attestato di partecipazione con l’indicazione dei Crediti Formativi Universitari acquisiti.

A coloro che avranno frequentato i singoli moduli e il seminario sarà rilasciato un certificato di presenza.

Contatto: 
Cristina Bartolini
Tel:  +39 050 882659
Mail:  c.bartolini@santannapisa.it

ALLEGATI

Avviso di selezione
File PDF - 417 kb
Programma
File PDF - 284 kb