FORMAZIONE

CORSI ALTA FORMAZIONE

Iscrizioni chiuse

“Promuovere l’accesso dei minori stranieri ai diritti” - Fostering Access to Immigrant Children’s Rights (FAIR) Project

Area tematica: 
Diritti umani, gestione dei conflitti, cooperazione allo sviluppo
Sede: 
cuola Superiore Sant’Anna - Sede Centrale
Scadenza iscrizione: 
02.11.2016
Durata: 
da 02.12.2016 a 03.12.2016
Ore formazione: 
18
Numero massimo di partecipanti: 
20
Quota iscrizione: 

Il corso è gratuito

Diretto a: 

Il corso è destinato ad avvocati che sono interessati ad approfondire gli strumenti di tutela dei minori stranieri e a rappresentarli nelle sedi giudiziarie nazionali e sovranazionali.

La International Commission of Jurists (ICJ-European Institutions office) ha avviato un progetto di due anni per promuovere l’accesso dei minori stranieri ai diritti umani (Progetto FAIR - Fostering Access to Immigrant Children’s Rights) nell'Unione europea. Il progetto, cofinanziato nell’ambito del programma “Rights, Equality and Citizenship Programme” dell’Unione europea e da “Open Society Institute Budapest Foundation”, prevede l’organizzazione di un corso di formazione finalizzato a promuovere l’accesso dei minori stranieri ai diritti fondamentali e coinvolge partner da 7 Stati membri dell’Unione europea, tra i quali l’Italia con la Scuola Sant’Anna. Il progetto è realizzato anche in collaborazione con AIRE Center, Child Rights Connect e l’Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione (ASGI).

In particolare l’Istituto Dirpolis della Scuola Sant’Anna e ASGI collaborano da anni nella formazione in tema di immigrazione e asilo, anche nell’ambito del Centro di Alta formazione sul diritto degli stranieri che ha sede a Pisa, presso la Scuola Sant’Anna.

Obiettivi formativi

Il corso nasce dalla consapevolezza che uno dei principali ostacoli all’accesso dei minori stranieri alla giustizia è la mancanza di avvocati specializzati in diritti umani e in particolare sul tema dei diritti dei minori, sia sotto il profilo del diritto internazionale che del diritto dell’Unione europea, nonché sull'uso dei meccanismi internazionali a tutela dei diritti umani, che possono favorire l’accesso al sistema di giustizia per i minori stranieri.

Per tale ragione, il corso mira a creare un pool di avvocati nei seguenti Stati membri dell’Unione europea: Bulgaria, Germania, Grecia, Italia, Irlanda, Malta e Spagna in grado di difendere i diritti dei minori stranieri in modo efficace attraverso il sistema giudiziario e garantire che il minore sia ascoltato e le sue opinioni siano prese in considerazione nei procedimenti giudiziari.

Il corso di formazione è inoltre finalizzato a creare un gruppo europeo di avvocati con esperienza nel contenzioso strategico per i diritti dei minori migranti, che possono agire come “agenti di cambiamento” sia nei loro paesi che a livello europeo e che sono in grado di attivare le procedure previste per la tutela dei diritti umani dei minori a livello internazionale e dell'Unione europea.

Attività: 

Metodologia didattica

Il corso si svolgerà mediante lezioni frontali, studio di casi e simulazioni di processo, grazie ai quali il dibattito e la partecipazione dei corsisti saranno costantemente stimolati.

Programma del corso

2 dicembre 2016 (ore 9,00 -19,00)

  • Registrazione. Benvenuto e presentazione del progetto FAIR
  • I diritti fondamentali dei minori nel diritto internazionale, nel diritto dell’Unione europea e nella Costituzione italiana. Il principio del superiore interesse del minore.
  • I minori stranieri nella legislazione italiana. Le condizioni di ingresso e soggiorno e il riconoscimento della protezione internazionale. L’unità familiare del minore straniero.
  • Adozione, affidamento, tutela e protezione dei minori stranieri. La condizione dei minori stranieri figli di genitori privi di permesso di soggiorno.
  • I meccanismi di tutela dei diritti umani a livello sovranazionale, con particolare riferimento alle convenzioni adottate in seno alle Nazioni Unite e al Consiglio d’Europa (UNCRC, UNCESCR, ECSR and ECtHR). Presentazione del caso da risolvere mediante processo simulato (moot court).

3 dicembre 2016 (ore 9,00 -19,00)

  • Riepilogo dei temi trattati nella prima giornata di lavoro e presentazione della seconda giornata di lavoro.
  • Processo simulato in tema di unità familiare del minore straniero (moot court).
  • L’accoglienza dei minori richiedenti asilo e dei minori non accompagnati. Le problematiche relative all’identificazione e all’accertamento dell’età. L’accesso alla giustizia dei minori stranieri in relazione ai meccanismi di protezione e tutela. Analisi di casi e procedure.
  • Conclusioni e valutazione del corso.

Come iscriversi

La domanda di iscrizione, corredata del curriculum vitae e breve lettera di motivazione, dovrà pervenire esclusivamente online collegandosi al sito della scuola entro le ore 24,00 del giorno 2 Novembre 2016. Allegati alla domanda di iscrizione:

  • curriculum vitae;
  • breve lettera di motivazione;
  • documento di identità in corso di validità.

Il corso è aperto ad un massimo di 20 persone. Nel caso in cui il numero di iscritti ecceda i 20, un’apposita Commissione nominata con Decreto del Rettore della Scuola valuterà i CV e la lettera di motivazione dei partecipanti ai fini dell’ammissione al corso. L’elenco degli ammessi al Corso sarà reso noto esclusivamente sul sito della Scuola Superiore Sant'Anna. Sarà cura di ciascun candidato verificare personalmente la propria ammissione al Corso.

Quote di iscrizione

Il corso è gratuito e cofinanziato dall’Unione europea, nell’ambito del progetto Progetto FAIR - Fostering Access to Immigrant Children’s Rights.

Nell’ambito del corso i partecipanti potranno beneficiare gratuitamente dei pasti (coffee break e pranzi nelle due giornate di lavoro, cena del 2 dicembre 2016) e del materiale formativo.

ICJ-European Institutions office provvederà all’acquisito dei biglietti di viaggio e al pagamento dell’alloggio per le notti dell’1 e 2 dicembre 2016 presso strutture convenzionate a n. 10 partecipanti provenienti da fuori Pisa. Nel caso in cui i partecipanti provenienti da fuori Pisa sia superiore a n. 10, la Commissione di cui sopra - individuata con decreto del Rettore - provvederà ad approvare una graduatoria sulla base delle motivazioni rappresentante nella lettera allegata alla domanda, con particolare riferimento all’intenzione di operare nel settore dei minori stranieri per il futuro.

Attestato: 

Al termine del Corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione a quanti avranno seguito almeno l’80% del percorso formativo.

Contatto: 
Contatti: Cristina Bartolini
Tel:  +39050882659
Mail:  c.bartolini@santannapisa.it

ALLEGATI

Bando di selezione
File PDF - 175 kb
Locandina
File PDF - 316 kb
Elenco vincitori e idonei
File PDF - 35 kb