Community Building, uscito il volume frutto del lavoro del Laboratorio MeS e dell'Università Bocconi

È uscito il volume Community Building: logiche e strumenti di management. Comunità, reti sociali e salute, frutto del lavoro di ricerca biennale di un gruppo integrato di ricercatori del Laboratorio Management e Sanità della Scuola Superiore Sant’Anna e del Cergas dell’Università Bocconi che hanno costruito e collaborato, utilizzando un approccio di ricerca-azione-formazione, con una rete di stakeholder rilevanti, che ha coinvolto 30 AUSL del territorio italiano, 8 associazioni del terzo settore, le due federazioni delle aziende sanitarie pubbliche (FIASO e Federsanità ANCI) e una Banca Cooperativa legata ai territori e alle comunità.

Questo volume presenta in maniera approfondita le logiche e gli strumenti di azione manageriale locale di costruzione di comunità e di valorizzazione delle reti sociali da essa costituita.

Dopo una ricostruzione del dibattito scientifico e definitorio sul community building, vengono discusse le criticità demografiche, epidemiologiche e sociali emergenti e come le finalità intrinseche al community building siano orientate a dare una risposta innovativa a tali problematiche. Viene poi approfondito quale possa essere il ruolo per gli interventi di community building per la salute individuale e collettiva che le reti sociali possono giocare all’interno delle comunità, attraverso l’analisi delle loro caratteristiche e la messa a disposizione di modalità e strumenti appropriati per conoscerle, mapparle e coinvolgerle in tali interventi attivando efficacemente il capitale sociale che esse esprimono

Il volume presenta quindi un framework concettuale per i due approcci chiave del community building, quale il welfare di iniziativa e la valorizzazione delle reti di comunità, e la loro traduzione in leve di azione che possono essere rese più efficaci attraverso logiche manageriali. In quest’ottica è illustrato il portafoglio di strumenti manageriali per la gestione del paradigma di community building, volto a supportare la generazione della necessaria capacity e competenza locale per mettere in atto i relativi interventi. Il volume si chiude con una ricca rassegna di good practices che possono essere fonte di ispirazione per ulteriori interventi locali, nell’ottica di generare processi di contaminazione e benchlearning reciproco.

Clicca qui per scaricare il volume in pdf

Leggi anche:

EVENTI INTERNAZIONALI, L'AREA DI RICERCA IN ETICA PUBBLICA PARTECIPA AL WORKSHOP "Problems of Identity in the Zones of Cultural Exclusion of the Urban Environment: Visual Habitat"

L’Area di Ricerca in Etica Pubblica dell’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant'Anna, nell’ambito del...

Infermiere di famiglia e di comunità, le riflessioni del convegno

Una mattinata di riflessioni, spunti e proposte per inquadrare il tema, quanto mai attuale, dell'infermiere di famiglia e di comunità. Lo scorso...