La Scuola Sant'Anna lancia le "Seasonal Schools": il Laboratorio MeS organizza una scuola sulla gestione dei dati in sanità

Corsi intensivi, della durata di una o due settimane, che presentano carattere residenziale o che si svolgono in modalità on line, su temi di ricerca di frontiera interdisciplinare. La Scuola Superiore Sant’Anna innova e amplia la sua offerta formativa proponendo 14 “Seasonal Schools”, in programma tra ottobre 2020 e settembre 2021.

Le "Seasonal Schools" si rivolgono a studentesse universitarie e a studenti universitari, di nazionalità italiana o straniera, iscritte e iscritti ai corsi di laurea triennale, di laurea magistrale e ai corsi di dottorato di tutte le università italiane e straniere che presentino le stesse caratteristiche di profitto richieste alle allieve e agli allievi della Scuola Superiore Sant’Anna, ossia essere in pari con gli esami previsti dall’ordinamento del proprio corso e avere conseguito una media di 27 su 30 per il sistema italiano.

Il Laboratorio Managament e Sanità coordina una "Seasonal School" sulla gestione dei dati in sanità, InnoVaCtion in healthcare: strategies, performance and data mangement (IAC)dedicata all’approfondimento degli strumenti e approcci relativi alla gestione dei dati, alla reingegnerizzazione dei processi e dei percorsi in sanità, alle strategie di innovazione, ai processi decisionali e alla valutazione della performance nel campo dei percorsi e servizi sanitari e sociosanitari adottando un approccio sia teorico che empirico, basato su dati reali. Un approfondimento specifico sarà dato anche al tema della resilieanza e alla gestione dei percorsi assistenziali in caso di crisi, con riferimento alla attuale pandemia.

Approfondimenti per la "Seasonal School" InnoVaCtion in healthcare: strategies, performance and data mangement (IAC) sono disponibili qui.  

Le "Seasonal Schools" sono occasioni per vivere, stando “dentro” le strutture e i laboratori della Scuola Superiore Sant’Anna, l’esperienza della ricerca e d lla didattica d’avanguardia. I corsi che rientrano nel catalogo delle “Seasonal Schools” sono erogati in maggioranza in lingua inglese (12 su 14) ed è pertanto richiesta una sua conoscenza almeno a livello B2, per le studentesse e per gli studenti non madrelingua. Dopo aver superato una prova finale, al termine del percorso, è previsto il rilascio di un attestato di partecipazione con il riconoscimento dei crediti formativi universitari indicati nei singoli bandi di ammissione, dove sono anche indicate tutte le informazioni sulle modalità di partecipazione e sulla documentazione necessaria per inviare la candidatura, per via telematica.

Riduzioni della quota di iscrizione sono previste in base al proprio Isee

 “Realizzare nuovi percorsi formativi integrativi – commenta la rettrice Sabina Nuti, docente nella seasonal school del Laboratorio MeS - per rafforzare l’azione della Scuola Superiore Sant’Anna nella propria missione istituzionale e creare valore pubblico per la collettività, valorizzando il talento ovunque esso si trovi, sono gli obiettivi delle ‘Seasonal Schools’. Siamo impegnati ad ampliare la rete di collaborazione con atenei in Italia e all’estero per offrire alle studentesse e agli studenti interessati una formazione integrativa sulle tematiche di ricerca più avanzate in cui la Scuola Superiore Sant’Anna risulta all’avanguardia”.

Le informazioni dettagliate sull’offerta formativa delle “Seasonal Schools", con i relativi bandi e il quadro sinottico, sono disponibili al seguente link: https://www.santannapisa.it/it/seasonal-school 

Leggi anche:

In ricordo di Carlo Bianchi

E' con estremo dispiacere che apprendiamo della scomparsa del Prof. Carlo Bianchi, eccezionale docente di Econometria e ricercatore.

Carlo è...

SICUREZZA SUL LAVORO E RIABILITAZIONE: 800MILA EURO ALL’ISTITUTO TECIP DELLA SCUOLA SANT’ANNA PER LO SVILUPPO DI TRE NUOVI PROGETTI FINANZIATI DA INAIL

800 mila euro da INAIL all'Istituto di Tecnologie di Comunicazione, Informazione e Percezione (TeCIP) della Scuola Superiore Sant’Anna per...