Dal green deal all’ambiente, all’innovazione: le politiche di coesione europea si avvicinano ai cittadini. Al via il progetto ANSA, che si avvarrà della collaborazione della Scuola Sant'Anna, con focus sulle opportunità per le regioni italiane

Rafforzare la conoscenza dei cittadini europei sulla politica di coesione europea, sul suo impatto e sulle opportunità di finanziamento per l’Italia è l’obiettivo del nuovo progetto “Cohesion Matters An information and engagement campaign on the future of cohesion policy”, finanziato dalla DG Regio della Commissione Europea, che vede protagonista ANSA, l’agenzia di informazione che, in Italia, diffonde il maggior numero di notizie sull’Europa. Per integrare la sua attività con dati e ricerche accademiche ANSA si avvarrà della collaborazione ormai consolidata con la Scuola Superiore Sant'Anna, in particolare con il suo Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo).

Il progetto si propone anche di rafforzare la copertura mediatica sulla politica di coesione, con particolare riferimento ai finanziamenti che offre alle regioni italiane, e di accrescere la consapevolezza sul funzionamento e sulle opportunità che si legano ai fondi per la coesione e ai nuovi stanziamenti per agevolare la ripresa economica dopo la pandemia da Covid-19.

Avvalendosi di un consolidato expertise sulle politiche europee, il gruppo di ricerca della Scuola Superiore Sant’Anna produrrà analisi dettagliate sui fondi di coesione e il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, con un focus su tre tematiche: il green deal e le sfide ambientali, l’innovazione digitale e la ripresa economica e sociale

Particolare attenzione sarà dedicata alle nuove generazioni, per avvicinarle ai temi che interessano l’Unione Europea e che saranno determinanti per il loro futuro: per diffondere i risultati del progetto, ANSA avvierà campagne di comunicazione anche sui social media, concentrandosi sui gruppi demografici più giovani e su specifici “portatori di interesse”, a supporto di una costante attività di informazione attraverso i suoi notiziari.  

“Allieve e allievi avranno un ruolo di primo piano in questo progetto, ad esempio nell’analizzare le politiche europee e nel contribuire alla stesura dei report finali, con loro analizzeremo anche il Pnrr (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, NdR), con il nostro coordinamento”, sottolinea Edoardo Bressanelli, ricercatore di Scienza Politica dell’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant'Anna. 

“Questo progetto costituisce un’ulteriore tappa nella collaborazione tra la Scuola Superiore Sant’Anna e la principale agenzia di informazione italiana con l’obiettivo di rafforzare il collegamento tra ricerca scientifica, informazione e opinione pubblica sul tema centrale dei fondi europei per la ripresa e la resilienza dopo la pandemia”, sottolinea David Natali, docente di Scienza politica e vice direttore dell’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant'Anna.

ANSA e Scuola Superiore Sant'Anna hanno sono già stati partner di un progetto che ha analizzato utilizzo e impatto dei fondi europei destinati all’Italia nell’ambito delle politiche di coesione, facendo emergere le migliori pratiche regionali e descrivendo, grazie anche all’utilizzo di infografiche e strumenti multimediali, i risultati della programmazione 2014 -2020.