INNOVATIVO ASSISTENTE DI GUIDA: sistema aptico per migliorare guida di automobili, ideato da studenti dell’Istituto TeCIP, vince in Corea del Sud terzo premio di “Student Challenge in Automotive Haptics”

Il nuovo assistente di guida ideato dal team di studenti della Scuola Sant’Anna “Sant’Anna Haptics” sfrutta le  tecnologie aptiche per migliorare l’esperienza degli utenti e si aggiudica il terzo premio della competizione internazionale “Student Challenge in Automotive Haptics” sponsorizzata dalla casa automobilistica Hyundai. Scopo della competizione presentare idee innovative che usino le tecnologie aptiche,  ovvero quelle tecnologie che stimolano il senso del tatto, finalizzate al settore delle automobili.

Il sistema è composto da un pomello e da due pedali sensibili alle pressioni del guidatore che forniscono degli stimoli tattili sotto forma di vibrazioni. Due le funzionalità: fornire assistenza al guidatore nell’uso corretto del cambio manuale e insegnare a chi si approccia alla guida per le prime volte le procedure/manovre indispensabili per cambiare le marce. Il guidatore riceve degli avvisi correttivi ogni volta che usa i pedali o le marce in modo improprio, ottenendo un risparmio del carburante e una minor usura dei meccanismi. Per dare la possibilità ai partecipanti della conferenza di testare le funzionalità del sistema, il team ha integrato i due componenti aptici in un ambiente di realtà virtuale in grado di fornire maggiore immersività all’esperienza di guida.

A presentare ad Incheon, in Corea del Sud, il nuovo assistente di guida l’Ing. Domenico Chiaradia e il Prof. Antonio Frisoli docente di Robotica percettiva presso il Laboratorio PERCRO dell’Istituto di Tecnologie della Comunicazione, dell’Informazione e della Percezione (TeCIP) della Scuola Sant’Anna, che, proclamati vincitori del terzo premio nella cerimonia conclusiva della conferenza AsiaHaptics 2018, hanno raccolto numerosi commenti positivi dalla giuria che ha apprezzato l’originalità della proposta confermando l’assenza nell’attuale mercato di tecnologie che, in modo così pervasivo e diretto, possano migliorare l’esperienza di guida degli utenti.

Il lavoro intitolato “Haptic Gearshift Engagement Assistant: Haptic Knob and Pedal to Improve the Gearshift Engagement Maneuvers” è stato sviluppato da un team della Scuola Sant’Anna composto da due studenti di Ingegneria dell’area di Human-Robot Interaction: l’Ing. Chiaradia (PhD) e l’Ing. Antonio Di Guardo (Master), coordinati dal Prof. Frisoli.

Photogallery:

Il momento della premiazione