- INDAGINE SUL PERCORSO NASCITA IN TOSCANA: Rilevazione sistematica dell’esperienza e degli esiti percepiti nel percorso nascita

Durata:
01.03.2019

Introduzione

Il Laboratorio MeS dell'Istituto di Management supporta da anni la Regione Toscana nella promozione del miglioramento continuo del percorso nascita grazie anche alla rilevazione del punto di vista delle donne che hanno partorito nei punti nascita regionali. La misurazione dell’esperienza delle donne (Patient Reported Experience Measures, PREMs), svolta attraverso indagini campionarie periodiche a partire dal 2004, ha contribuito a comprendere l’effettivo funzionamento dei servizi utilizzati per la gravidanza, prima e dopo il parto, e ad identificare come rafforzarli per rispondere al meglio ai bisogni delle mamme e dei loro bambini.

Grazie al progetto di monitoraggio dell’allattamento realizzato nel 2016-2018 ed alla successiva indagine longitudinale del 2018-2019 che ha utilizzato lo stesso impianto metodologico ma che ha ampliato la raccolta dei dati sull’intero percorso nascita, è stata verificata la fattibilità di implementare un sistema di rilevazione sistematica dell’esperienza e degli esiti percepiti nel percorso nascita svolta interamente online. L’innovazione proposta dal Laboratorio MeS dal 2019 in quest’ambito ha riguardato alcuni aspetti:

  • lo svolgimento della rilevazione in maniera continua, proponendo a tutte le donne che ritirano il libretto di gravidanza presso il consultorio di partecipare all’indagine;
  • la raccolta longitudinale dei dati attraverso il follow up delle donne dall’inizio della gravidanza fino ad un anno di vita dei bambini, con la somministrazione di questionari web modulata e personalizzata alle diverse fasi del percorso;
  • la rilevazione degli esiti percepiti (Patient Reported Outcome Measures, PROMs), quali la qualità della vita e l’impatto sul pavimento pelvico;
  • l’uso della rilevazione anche per mostrare ed inviare, al termine della compilazione dei singoli questionari, informazioni di orientamento utili alle donne per usufruire in maniera adeguata dei servizi del percorso nascita, nell’ottica della creazione di valore in sanità;
  • l’integrazione della rilevazione sistematica con l’applicazione hAPPyMamma sul percorso nascita.

Metodo e strumenti

Il processo di reclutamento della rilevazione sistematica viene svolto in tutti i consultori della Regione Toscana da parte dell’ostetrica che consegna il libretto di gravidanza alla donna, informandola della rilevazione e, in caso di adesione, inserendo le informazioni di contatto nel sistema hAPPyMamma, in cui vengono registrate i dati relativi alla consegna del libretto di gravidanza. Grazie ad un sistema sicuro di comunicazione tra il sistema hAPPyMamma e la piattaforma del Laboratorio MeS che supporta il sistema di indagini rivolte all’utenza, vengono trasmessi al Laboratorio MeS i dati anonimizzati delle donne che aderiscono alla rilevazione sistematica.

In questo modo la donna viene invitata, attraverso email, SMS o notifiche dell’applicazione hAPPyMamma, a compilare dei brevi questionari online durante il percorso:

  • dopo il ritiro del libretto gravidanza,
  • nel secondo trimestre di gravidanza,
  • nel terzo trimestre di gravidanza, 
  • in corrispondenza della data del parto,
  • dopo un mese dal parto,
  • dopo tre mesi dal parto,
  • a sei mesi di vita del bambino,
  • ad un anno di vita del bambino.

I questionari web, che possono essere compilati anche da smartphone o tablet, riguardano l’esperienza della donna durante la gravidanza, nel punto nascita, l’allattamento ed la cura del bambino nel suo primo anno di vita. Per aiutare a migliorare le cure, viene chiesta anche la percezione dell’effetto del percorso nascita sulla salute della donna.

Strumento di valutazione e benchmarking

I dati raccolti attraverso l’indagine sul percorso nascita vengono utilizzati anche per il calcolo di indicatori relativi all’esperienza delle utenti che sono inseriti nel sistema di valutazione della performance in sanità della Regione Toscana.

Analoga indagine è stata implementata anche nella Provincia Autonoma di Trento, nell’ambito della collaborazione del network di regioni che condividono lo stesso sistema di valutazione della performance dei sistemi sanitari regionali. Questo permette di confrontare i risultati raggiunti ed attivare processi di miglioramento continuo nelle due realtà.

Coordinamento: Manila Bonciani, m.bonciani@santannapisa.it

Contatti: percorsonascita@santannapisa.it

Ruolo della Scuola: 
Coordinatore