- Indagine di Esperienza del servizio di Ricovero Ordinario (PREMs Ricoveri)

Durata:
01.07.2018

Indagine di Esperienza del servizio di Ricovero Ordinario (PREMs – Patient Reported Experience Measures - Ricoveri) si propone di rilevare l’esperienza e la soddisfazione di tutti gli utenti che sono stati ricoverati presso le strutture ospedaliere delle Aziende Sanitarie, con qualsiasi diagnosi e in qualsiasi reparto. La modalità con la quale l’indagine è realizzata è del tutto innovativa, ed è in grado di aprire un canale diretto e continuo di comunicazione tra i cittadini e le Aziende Sanitarie toscane.

Le innovazioni riguardano diversi aspetti:

  1.  Il superamento del campionamento verso il censimento. Tutti gli utenti che fruiscono del servizio di ricovero ordinario, infatti, vengono invitati a partecipare all’indagine dal personale ospedaliero.
  2. La modalità digitale di invito e compilazione del questionario. Per partecipare all’indagine, i pazienti lasciano il loro numero di cellulare e/o un indirizzo email. A 24 ore dalla dimissione, ricevono un SMS e/o una email contenente un link personalizzato per accedere e compilare il questionario online.
  3. Il sistema di acquisizione e restituzione dati real time. L’invito a partecipare parte grazie ad un sistema di interoperabilità basata su Application Programming Interface (API) tra i sistemi informativi delle Aziende con quello del Laboratorio MeS, che crea un flusso di dati in tempo reale, capace di attivare i meccanismi di invito all’indagine. Allo stesso modo, le risposte dei pazienti al questionario sono immediatamente raccolti, analizzati e restituiti in formato tanto tabellare quanto grafico su una piattaforma online, aggiornata in tempo reale. I risultati dell’indagine sono anch’essi acquisibili e integrabili nei siti o sistemi di Business Intelligence Regionali e Aziendali, sempre tramite API.
  4. Il questionario narrativo. Alle domande chiuse con scale standard sono state affiancate domande volte a permettere al paziente un racconto di quanto è stato importante dal suo punto di vista, e che ha determinato le risposte alle domande chiuse. Inoltre, è stata inserita ex novo anche una domanda sull’eventuale segnalazione di chi ha fatto la differenza nella loro esperienza di cura.

Lo scopo di questa indagine quantitativa è aprire un canale di ascolto dell’utenza, per raccogliere le loro storie e far tesoro delle loro esperienze, tanto per migliorare la qualità dell’assistenza offerta, tanto per valorizzare il personale sanitario che si impegna quotidianamente per erogare i servizi.

Non si tratta di una survey una tantum, quindi, ma di un sistema di monitoraggio continuo, un vero e proprio Osservatorio dell’Esperienza dei Pazienti della Regione Toscana che, in base alla risposta che avrà dall’utenza, potrà fornire indicazioni al management sanitario delle Aziende ai diversi livelli: dall’Unità Operativa, allo stabilimento, all’intera Azienda e Regione.

Photogallery: