I limiti dell'econometria standard e possibili tecniche alternative

L'Istituto di Economia, in collaborazione con Young Scholar Initiative (YSI-INET), organizzerà una giornata di studio dal titolo "Freewheeling Econometrics. The Econometrics of Complex Evolving Economies". L'obiettivo di questo workshop è di interrogarsi sui potenziali limiti dell'econometria standard cercando di individuare tecniche alternative compatibili ad analizzare l'organizzazione economica come un sistema complesso, dinamico e soggetto ad evoluzione.

La maggior parte dei metodi econometrici si fonda sul paradigma di Frisch-Slutsky, che propone il pendolo, un corpo in equilibrio capace di assorbire eventuali oscillazioni provocate da forze esogene, come metafora per rappresentare il sistema economico. In tale chiave interpretativa, non c'è spazio per trasformazioni endogene capaci di generare dinamiche cicliche, crisi persistenti o cambiamenti strutturali. Gli strumenti econometrici standard, astenendosi dall'analisi dell'economia come un sistema complesso in evoluzione, inducono il ricercatore a trascurare spesso i presupposti teorici su cui i modelli econometrici e le relative tecniche di stima si basano.

La discussione si concentrerà su temi alla frontiera della ricerca econometrica, come l'uso di tecniche di machine learning e big-data, ma dedicando attenzione anche ai temi più tradizionali dell'econometria come endogeneità, identificazione e aggregazione.

Leggi il programma dettagliato dell'iniziativa.

Leggi anche:

RANKING DI SETTORE DIFFUSI DA TIMES HIGHER EDUCATION: IL SANT’ANNA TRA LE 150 TOP UNIVERSITIES PER “COMPUTER SCIENCE” E TRA LE 125 PER “ENGINEERING AND TECHNOLOGY”

Nuove affermazioni della Scuola Superiore Sant’Anna nei ranking internazionali, con particolare riferimento a quelli di settore, diffusi dalla...

OLIVO E OLIO, DAL 18 AL 20 OTTOBRE IL QUARTO CONVEGNO NAZIONALE PROMOSSO DA SANT’ANNA E UNIVERSITA’ DI PISA: LE STRATEGIE PER CONSOLIDARE IL RUOLO DELL’ITALIA NELLA FILIERA

 L’Italia mantiene un ruolo di primo piano nella coltivazione dell’olivo e nella produzione dell’olio, grazie a una indiscussa qualità del...

SICUREZZA ALIMENTARE: RICERCATORE DELL’ISTITUTO DI SCIENZE DELLA VITA DELLA SCUOLA SANT’ANNA VINCITORE DEL “BOLOGNA AWARD” PER AVER UNITO LA GENOMICA AI SAPERI DEI CONTADINI ETIOPI

Sicurezza alimentare e contributo al superamento delle diseguaglianze tra nord e sud del mondo: sono due tra le ragioni che hanno spinto la giuria...