ROBOTICA: DAL 15 AL 23 SETTEMBRE A PIOMBINO LA COMPETIZIONE MONDIALE DEI ROBOT PER RISPONDERE ALLE EMERGENZE, ITALIA RAPPRESENTATA DA TEAM DI ISTITUTO DI BIOROBOTICA E UNIVERSITA’ DI FIRENZE

La scienza diventa spettacolo a Piombino (Livorno). La centrale ENEL di Torre del Sale è stata infatti scelta per una gara di robotica alla quale partecipano le università più prestigiose e i maggiori centri di ricerca a livello mondiale, la “ERL Emergency Robot. L’Italia è rappresentata dai team dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna e dell’Università di Firenze.  Dal 15 al 23 settembre sul litorale di fronte alla centrale ENEL sono ospitati i laboratori dei team impegnati nella competizione e stand con ricercatori ed esperti di robotica, pronti a rispondere alle domande del pubblico. Un autentico villaggio della scienza aperto a chiunque voglia saperne di più sui robot, destinati a diventare sempre più importanti nella nostra vita.

La gara ipotizza lo scenario di un disastro nucleare come quello avvenuto nel 2011 a Fukushima, in Giappone, quando l’onda di uno Tsunami danneggiò i reattori di una centrale atomica sprigionando una nube radioattiva. In quelle condizioni solo dei robot avrebbero potuto arrivare all’impianto per limitare i danni. Proprio quello che cercano di fare i robot di ERL Emergency Robot. Ogni squadra ha a disposizione un drone aereo che sorvola l’area per raccogliere informazioni da trasmettere a un veicolo autonomo marino e a uno terrestre. I tre robot collaborano fra di loro per portare a termine i compiti assegnati, come la chiusura di alcune valvole e la ricerca di dispersi in mare.

Non è la prima volta che una sfida simile si svolge a Piombino. Nel 2015, sempre nello scenario della centrale Enel di Torre del Sale, si svolse euRathlon Grand Challenge, la prima gara al mondo di robotica multi-dominio. Il successo fu così significativo e l’area si rivelò così adatta che è nata l’idea di sceglierla per un confronto ancora più impegnativo. I robot questa volta hanno una nuova missione da compiere: consegnare kit di primo soccorso ai sopravvissuti.

L’organizzazione locale dell’avvenimento è ancora affidata al Centro per la Ricerca Marittima e la Sperimentazione (CMRE) con sede alla Spezia e con il finanziamento della Commissione Europea che vuole così promuovere la ricerca nell’ambito della robotica e contemporaneamente avvicinare i giovani a questa disciplina.

“Come per l’edizione 2015 infatti saranno coinvolte le scuole di Piombino e delle zone vicine per visitare il campo gara”, anticipa Gabriele Ferri del CMRE, direttore tecnico della manifestazione. “I ragazzi, come tutti gli altri visitatori, possono vedere da vicino i robot di ultima generazione, entrare nei laboratori dei team, parlare con i ricercatori, insomma diventare protagonisti dell’avvenimento, non solo spettatori. In occasione di ERL Emergency” –conclude Ferri – tutta Piombino è coinvolta con conferenze e dimostrazioni di robot, che si svolgono nei luoghi più suggestivi della città”.

Leggi anche:

30 anni di Scuola Sant’Anna: lunedì 20 novembre ospite David Teece, lo studioso di management dell’innovazione più citato tra XX e XXI secolo, presentazione della borsa di dottorato in suo onore

La Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa chiude le celebrazioni per i suoi 30 anni ospitando lunedì 20 novembre uno dei più noti studiosi al...

ALTA FORMAZIONE: FINO AL 7 DICEMBRE APERTE LE ISCRIZIONI ALLA “WINTER SCHOOL OF TRANSPARENCY” PROMOSSA IN COLLABORAZIONE CON ANAC E TRANSPARENCY INTERNATIONAL - ITALIA CHE OFFRE DUE BORSE DI STUDIO

Formare esperti e professionisti in materia di anticorruzionetrasparenza nella Pubblica amministrazione e “integrity” dei soggetti coinvolti...