Imprese e legalità: Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Sant’Anna e Industrie Celtex chiudono con successo il primo anno di collaborazione

Si è conclusa la prima fase di una collaborazione destinata a proseguire fra Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna e Industrie Celtex S.p.a., leader nella produzione di prodotti in carta per uso professionale, con sede a Montecarlo (Lucca). Coordinata, per la Scuola Superiore Sant’Anna, da Gaetana Morgante, docente di diritto penale, e da Giuseppe Di Vetta, assegnista di ricerca di diritto penale, e per Celtex S.p.a. coordinata da Andrea Bernacchi, amministratore delegato, la collaborazione ha consentito all’azienda di intraprendere un processo di adeguamento agli elevati standard di legalità richiesta dal d.lgs. 231/2001.

L’attività prestata in favore di Industrie Celtex si inserisce nell’ambito della Terza Missione della Scuola Superiore Sant’Anna, impegnata a tutti i livelli nella promozione della legalità e rappresenta un’esperienza significativa di collaborazione tra università e mondo dell’impresa a partire dalle più importanti realtà del territorio toscano. Si tratta, infatti, di un percorso virtuoso,  che vede, da un lato, la Scuola Sant’Anna impegnata nel fornire un’attività altamente qualificata e, dall’altro, l’impresa, che finanzia, tramite questa collaborazione, le attività di ricerca del Sant'Anna e, in particolare, dell’area scientifica di riferimento. I fondi acquisiti attraverso questa collaborazione, infatti, sono stati interamente investiti nel finanziamento di giovani ricercatori che hanno collaborato al progetto e, più in generale, a svolgere la necessaria attività di ricerca di base.

“Industrie Celtex – spiega Giuseppe Di Vetta - è ora dotata di un modello di organizzazione per la prevenzione delle forme di illegalità nell’impresa, che è il risultato di una lunga e complessa attività di screening della struttura aziendale, individuazione delle aree di rischio, definizione di protocolli organizzativi per la minimizzazione del cosiddetto rischio-reato e formazione in azienda”.

“L’esperienza conferma, anche in considerazione degli straordinari risultati conseguiti, una visione della ricerca scientifica disponibile e aperta - aggiunge Gaetana Morgante - alle esigenze della società e del tessuto economico, rilanciando l’impegno della Scuola Superiore Sant'Anna nella diffusione di una cultura della legalità che veda il rispetto delle regole non più come un onere meramente formale, ma come un’importante opportunità di ristrutturare la governance societaria rendendola più giusta, equa e sostenibile”. “Si tratta – prosegue - di un ambito in cui l’area di giustizia penale è da tempo impegnata come dimostrato dalla ormai pluriennale collaborazione con Transparency International e ANAC nello svolgimento di ricerche e nell’organizzazione di percorsi di alta formazione in materia di integrity e trasparenza oltre che del Business Integrity Events 2019”. Per queste ragioni – conclude Gaetana Morgante - la collaborazione con Industrie Celtex S.p.a. e con il mondo imprenditoriale è destinata a proseguire nel quadro del costante impegno della Scuola Superiore Sant'Anna nel creare valore per la società”.

Leggi anche:

“MEMORIA DELLE VITE SOSPESE”: LUNEDI’ 27 GENNAIO ALLA SCUOLA SANT’ANNA UN’ESPERIENZA VIRTUALE SUGLI AVVENIMENTI CHE, NEL 1938, STRAPPARONO A VITA, CARRIERA, STUDI MIGLIAIA DI EBREI ITALIANI E STRANIERI

Un’esperienza virtuale per celebrare il “Giorno della Memoria” e rimandare agli avvenimenti che, nel 1938, strapparono alla vita civile,...

COME SARANNO I ROBOT DEL FUTURO? BIOISPIRATI, SOSTENIBILI, COSTRUITI CON MATERIALE RICICLABILE E IN GRADO DI ALIMENTARSI CON FONTI ENERGETICHE RINNOVABILI

Come saranno i robot del robot? E quali caratteristiche devono avere per affrontare le sfide dell’innovazione tecnologica, migliorare il...