Consoli Onorari in Italia: alla Scuola Sant’Anna aperte le iscrizioni al primo Corso di alta formazione dedicato alla funzione consolare onoraria. Il responsabile scientifico Andrea de Guttry: “I più vicini ai bisogni dei cittadini stranieri in Italia"

“Corso di alta specializzazione e aggiornamento per Consoli Onorari operanti in Italia” è il titolo della prima edizione di un corso di formazione promosso dall’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna in collaborazione con i Corpi Consolari di Livorno e di Firenze, che hanno cooperato alla sua messa a punto. Le iscrizioni sono aperte fino al 17 gennaio 2022. Secondo i dati del Ministero per gli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale operano in Italia oltre 500 Consoli Onorari di altri Paesi, disseminati sull’intero territorio nazionale.

“I consoli onorari in Italia sono spesso i primi soggetti cui cittadini e imprese stranieri che si trovino ad operare nel nostro Paese possono rivolgersi per la soluzione di molti problemi pratici, dal rilascio di un documento di identità o di una licenza commerciale, ad un rimpatrio per ragioni sanitarie, fino all’assistenza legale”, precisa Andrea de Guttry, ordinario di diritto internazionale e responsabile scientifico del corso. Per venire incontro alle esigenze formative dei Consoli Onorari in attività e di chi intende ricoprire tale carica, la Scuola Superiore Sant'Anna con il suo Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) ha ideato un percorso formativo che sarà erogato in modalità online dal 7 febbraio al 15 luglio 2022, con la possibilità di svolgere eventi in presenza a Pisa o a Roma. Il corso si articola in 9 moduli didattici (più uno facoltativo destinato prevalentemente ai Consoli Onorari non italiani), per un totale di 182 di didattica, che consentono di ottenere complessivamente 11 crediti formativi universitari. Per una maggiore flessibilità, gli interessati potranno anche scegliere di frequentare singoli moduli didattici. Il corso copre tutte le principali tematiche giuridiche, politico-istituzionali, socio-economiche e organizzative di rilievo per l’esercizio delle funzioni di Console Onorario, e mira ad affinare conoscenze, competenze e capacità di risposta operativa dei Consoli Onorari che, ricorda il Prof. De Guttry, “non sono diplomatici di carriera, ed esercitano spesso professioni quali ad esempio quella di avvocato, medico o imprenditore, che li mettono a diretto contatto con le esigenze concrete dei cittadini del Paese rappresentato”.

Le lezioni si basano su una impronta interdisciplinare e orientata alla pratica e intendono, da un lato, far dialogare diversi saperi specialistici (diritto, economia, scienza politica e relazioni internazionali) e, dall’altro, fornire ai partecipanti strategie e modelli decisionali concreti per affrontare le sfide quotidiane connesse all’esercizio della funzione consolare onoraria. Per questo motivo, docenti non saranno soltanto accademici, ma anche ex Consoli Onorari, personale diplomatico di carriera, funzionari ministeriali ed esperti tematici.

“Siamo molto felici di poter offrire questo percorso formativo, unico nel suo genere nel nostro Paese”, Andrea de Guttry, che prosegue così: “Siamo convinti che questo corso rappresenti una importante occasione di collaborazione e confronto tra il mondo accademico, le istituzioni e i pratici delle relazioni consolari. In un quadro di crescente complessità delle relazioni internazionali, reso ancor più incerto dalla crisi pandemica, i Consoli Onorari, per la loro natura diffusa sul territorio e vicina all’esperienza concreta delle persone, possono dare un apprezzabile contributo allo sviluppo di fruttuose relazioni politiche, sociali, economiche e culturali tra Stati. Potenziarne la formazione e le competenze rappresenta perciò una sfida che la Scuola Superiore Sant’Anna intende affrontare in stretta collaborazione con i Corpi Consolari, le associazioni che riuniscono i Consoli Onorari in Italia e il Ministero per gli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale”.

 

L’avviso e i moduli per l’iscrizione sono disponibili QUI.