CORSI “HEAT” PER PERSONALE CIVILE UE DA IMPEGNARSI IN MISSIONI NELLE AREE DI CRISI: COOPERAZIONE TRA SCUOLA SANT’ANNA E ARMA DEI CARABINIERI

La Scuola Superiore Sant’Anna e l’Arma dei Carabinieri annunciano l’accordo per cooperare nella realizzazione di 50 corsi di alta formazione rivolti a personale civile e, in particolare, a funzionari “di rango” che operano all’interno delle istituzioni europee. L’accordo è stato firmato a Pisa dal Rettore Pierdomenico Perata e dal Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale Tullio Del Sette, a margine della sua visita alla Scuola Superiore Sant’Anna, accompagnato da Andrea de GuttryDirettore dell’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) e responsabile scientifico e coordinatore dei corsi “HEAT",oggetto dell’accordo.

La collaborazione tra Sant’Anna e Arma dei Carabinieri prevede, in particolare, il coinvolgimento del 1° Reggimento Carabinieri Paracadutisti “Tuscania”, di stanza a Livorno, nei corsi di alta formazione del programma “HEAT”, acronimo di “Hostile Environment Awareness Training”, che la Scuola Superiore Sant’Anna svolge – con la direzione scientifica del Prof. Andrea de Guttry - dopo essersi aggiudicata il relativo bando europeo, a cui hanno partecipato oltre 20 istituzioni di tutta Europa. Dei corsi “HEAT” nei sono già stati portati a termine tre, mentre per il 2017 ne sono stati programmati 10.

L’obiettivo dei 50 corsi che saranno svolti in Toscana, parte alla Scuola Superiore Sant’Anna e parte nelle strutture di addestramento che l’Arma dei Carabinieri mette a disposizione e rivolti ciascuno ad almeno 20 partecipanti, è fornire conoscenze e competenze per gestire attività e fronteggiare situazioni di potenziale pericolo, che dovessero presentarsi durante le missioni internazionali in cui saranno impegnati gli allievi, per svolgere il loro lavoro. Gli alti funzionari dell’Unione Europea, selezionati di volta in volta per partecipare ai corsi “HEAT”, potranno essere coinvolti nelle missioni internazionali in aree del mondo che presentano situazioni di pericolo, anche per l’incolumità personale.

Per essere in grado di portare a termine la missione, con successo, le lezioni dei corsi “HEAT” forniranno conoscenze teoriche, grazie ai docenti e al personale della Scuola Superiore Sant’Anna, che si alternano a momenti operativi, resi ancora più efficaci dal coinvolgimento del 1° Reggimento Carabinieri Paracadutisti “Tuscania”, i cui uomini – per rendere il più possibile veritiero lo scenario – guideranno il personale civile dell’Unione Europea in simulazioni ad alto impatto per fornire loro capacità pratiche in particolari ambiti quali, ad esempio, le tecniche di movimento a piedi e a bordo di autoveicoli o l’utilizzo di apparecchiature ed equipaggiamenti speciali.

L’accordo sottoscritto oggi alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa rientra nella consolidata collaborazione con l’Arma dei Carabinieri, iniziata nel 2002 con la formalizzazione del primo accordo e che, da allora, si è sostanziata in molteplici attività didattiche e di ricerca, come un progetto pluriennale per la formazione sui diritti umani, a beneficio della Jandarma, i “Carabinieri” della Turchia, e un corso congiunto, rivolto agli allievi del Sant’Anna e al personale dell’Arma dei Carabinieri e delle Forze Armate.

“Questo accordo assume valore strategico – ricorda Pierdomenico Perata, Rettore della Scuola Superiore Sant’Anna - per almeno due ragioni: il prestigio del partner, l’Arma dei Carabinieri, e il nostro nuovo successo in un bando europeo altamente competitivo. La Scuola Superiore Sant’Anna ha concorso con alcune delle più prestigiose istituzioni europee nel campo del diritto e delle scienze politiche e, dopo la valutazione, il suo progetto è risultato il migliore, con un giudizio inequivocabile: 99 punti sui 100 disponibili. Con i corsi ‘HEAT’ la Scuola consolida in maniera ulteriore la sua offerta nei corsi di alta formazione, che diventa sempre più ricca e qualificata, continuando ad aumentare le ore di attività formative e la percentuale di allievi provenienti dall’estero che nel 2015 si attesta al 20 per cento, per i corsi di alta formazione, mentre arriva al 30 per cento per i corsi ph.d e, in entrambi i casi, si tratta di percentuali particolarmente elevate per il panorama italiano”.

“La convenzione tra Scuola Superiore Sant’Anna e Arma dei Carabinieri – commenta Andrea de Guttry, Direttore dell’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna e responsabile scientifico e coordinatore dei corsi ‘HEAT’ - rappresenta un ulteriore tassello di una politica di cooperazione rafforzata e ormai consolidata con il Comando Generale. All’interno di questa cooperazione si sono già svolte attività di ricerca e di formazione, a beneficio della stessa Arma dei Carabinieri e di altre forze di polizia. La convenzione tra i due centri di eccellenza è dimostrazione della capacità, da parte di queste due istituzioni, di fare sistema e di promuovere in maniera convincente ed efficace l’immagine del Paese anche all’estero”. 

“L’Arma, all’estero, partecipa a tutte le più importanti missioni militari e civili, anche a guida UE – sottolinea il Generale Tullio Del Sette, Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri - ed è diventata punto di riferimento internazionale per la polizia di stabilità e per l’attività di assistenza tecnica e addestramento delle Forze di Sicurezza locali.  La consolidata e apprezzata esperienza dei Carabinieri nell’impiego in teatri caratterizzati da precarie condizioni di stabilità e il riconosciuto profilo internazionale della Scuola Superiore Sant’Anna hanno fatto sì che il Segretariato Generale dell’European External Action Service assegnasse proprio ai due enti la responsabilità di portare a termine l’attività di formazione oggetto della convezione odierna”.

Leggi anche:

ROBOTICA MEDICA E TERAPIE LOCALIZZATE, GRAZIE A TECNICHE DI IMAGING CLINICO AD ALTA RISOLUZIONE È POSSIBILE GUIDARE MICROROBOT MAGNETICI ALL’INTERNO DEL CORPO UMANO

Immagini più chiare e definite per garantire un controllo più preciso dei microrobot che navigano all’interno del corpo umano e sono chiamati...

START CUP TOSCANA 2019: TORNA IL PREMIO DELLE IDEE INNOVATIVE TOSCANE, NATE IN COLLEGAMENTO CON IL MONDO DELLA RICERCA. DOMANDE ENTRO LUNEDI’ 30 SETTEMBRE

Torna la Start Cup, il premio delle idee di impresa innovative, dove trovare un supporto per realizzarle. La competizione premia le migliori...

Le olimpiadi degli eccellenti: da giovedì 25 a sabato 27 luglio Pisa ospita le “XCool”, 300 allievi di Scuole universitarie superiori e Istituti universitari superiori pronti alla sfida in oltre 10 discipline agonistiche

Lo studio, certo, ma anche le attività sportive sono un contributo fondamentale per la crescita personale: da giovedì 25 a sabato 27 luglio Pisa...