PER COSTRUIRE IL FUTURO DELLA RICERCA IN ITALIA. STORIE, PROFILO, CRITICITÀ DEI PROTAGONISTI: LE ASSEGNISTE E GLI ASSEGNISTI DI RICERCA. REGISTRAZIONE DELL’EVENTO CON L’INTERVENTO DELLA MINISTRA MESSA, PROMOSSO INSIEME A GLOBAL THINKING FOUNDATION

Per costruire il futuro della ricerca in Italia. le storie, il profilo e le criticità dei protagonisti: gli assegnisti di ricerca” è stato il titolo dell’evento online promosso dalla Scuola Superiore Sant'Anna in collaborazione con Global Thinking Foundation, fondata nel 2016 da Claudia Segre per sostenere, patrocinare e organizzare iniziative e progetti con l’obiettivo dell’inclusione sociale, economica e finanziaria di tutti i cittadini. L’obiettivo è stato accendere un faro sulle assegniste e sugli assegnisti di ricerca, giovani tra i 28 e i 35 anni, che hanno raggiunto i più alti gradi dell’istruzione, la maggior parte conseguendo il diploma di dottorato con le migliori valutazioni. Il loro contributo è spesso determinante per il successo dei progetti di ricerca in cui sono coinvolti, eppure il contesto sociale in cui operano in Italia non li riconosce e non li valorizza come dovrebbe. Sono giovani eccellenti che hanno scelto il percorso della ricerca e, a pieni titoli, si cimentano in un percorso professionale che potrebbe portarli a un inserimento definitivo nelle università o nel contesto pubblico o privato, per svolgere ruoli di rilievo per lo sviluppo e l’innovazione.

L’evento ha definito il profilo delle assegniste e degli assegnisti di ricerca, ha raccontato le loro esperienze, ha presentato le loro testimonianze e ha fatto conoscere le criticità che incontrano non soltanto per le attività di ricerca che svolgono ma anche per il loro progetto di vita (come la scelta di diventare genitore o la difficoltà di accedere a un finanziamento). In particolare, nella prima parte, sono intervenuti Sabina Nuti, rettrice della Scuola Superiore Sant’Anna; Cristina Messa, ministra per l’Università e la Ricerca; alcune assegniste e alcuni assegnisti di ricerca della Scuola Superiore Sant'Anna, Claudia Segre, presidente della Global Thinking Foundation. La seconda parte è stata dedicata a un confronto sulle sfide da affrontare per rafforzare la reputazione e per migliorare la qualità di vita delle giovani ricercatrici e dei giovani ricercatori. Il contributo e il ruolo delle università è stato presentato da Ferruccio Resta, presidente della Conferenza dei rettori delle università italiane (Crui), quello del sistema bancario è stato illustrato da Stefano Barrese, responsabile divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo, gruppo bancario leader in Italia in tutti i settori di attività. Una riflessione complessiva su tutto il “sistema Paese” è stata proposta, come conclusione, da parte di Giuliano Amato, vice presidente della Corte costituzionale.
La registrazione dell’evento è disponibile sul canale YouTube della Scuola Superiore Sant'Anna, qui.



Nella foto di copertina, da sinistra le assegniste e gli assegnisti di ricerca Silvia Fichera, Leonardo Cappello, Stefania Manetti, Ismael Matino. Al centro la rettrice Sabina Nuti.