Economia, l’Europa oltre l’austerità: come rilanciare la crescita stimolata dall’innovazione? A Bruxelles conferenza annuale del progetto europeo IsiGrowth

La conferenza annuale nell’ambito del progetto di ricerca ISIGrowth finanziato dall’Unione Europea e coordinato da Giovanni Dosi, direttore dell’Istituto di Economia della Scuola Superiore Sant’Anna, si svolge a Bruxelles dal I al 2 Giugno.  La conferenza è ospitata dalla sede della Commissione Europea e riunisce i massimi esperti di macroeconomia e i ricercatori del progetto ISIGrowth, coordinato dall’Istituto di Economia della Scuola Superiore Sant’Anna, per discutere dei risultati del progetto ovvero delle conseguenze delle politiche europee di austerità fiscale e delle possibili soluzioni alternative.

La prima giornata (I Giugno) è dedicata alla discussione del tema “Politiche di austerità e possibili alternative”. La sessione di apertura è presieduta da Giovanni Dosi. Tra gli speaker di fama internazionale figurano  Peter Dröll (DG Research and Innovation EC), James K. Galbraith (Lyndon B. Johnson School of Public Affairs, UTA), Robert Skidelsky (University of Warwick), Mariana Mazzucato (University of Sussex), e Arturo O’Connell (Banca Centrale della Repubblica Argentina). Nel pomeriggio è prevista una tavola rotonda moderata da Giovanni Dosi e Mariana Mazzucato che presenta proposte di politica di crescita inclusiva e sostenibile supportata dall’innovazione. Partecipano rappresentati della Commissione Europea e membri del Parlamento Europeo, tra i quali  Robert Strauss (Head of Unit DG EMPL EC), Elisabeth Lipiatou (Head of Unit DG RTD EC), Monica Frassoni (Co-chair, European Green Party), Fabio De Masi (GUE/NGL Group of the European Parliament), e Kathleen Van Brempt (S&D Group, European Parliament).

La seconda giornata (2 Giugno) della conferenza è dedicata alla presentazione delle attività di  ISIGrowth Civic Action Network (CAN). CAN è il network di organizzazioni della società civile per le attività di consulenza e disseminazione dei risultati dei progetti di ricerca. Il network comprende organizzazioni come Attac, EuroMemorandum, Finance Watch, the European Trade Union Institute (ETUI), Friends of the Earth Europe, the New Economics Foundation, Sbilanciamoci!, the Tax Justice Network, WWF Europe, the Transnational Institute (TNI) e il Kyoto Club. Nella sessione mattutina viene presentato il rapporto “How can Europe change? Civil society proposals for policy alternatives on socially inclusive and sustainable growth”. La discussione del rapporto sarà presieduta da Susan George (TNI) e da Mario Pianta. Tra gli speaker, i rappresentanti  delle organizzazioni del network CAN.

Per iscriversi alla conferenza e per il programma dettagliato è disponibile il sito web.