Elezioni e Sicurezza, prosegue la cooperazione tra Italia e Libia grazie al nuovo progetto dell’Istituto DIRPOLIS (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Sant’Anna: inizia il Nuovo corso per 20 funzionari libici

La Scuola Superiore Sant’Anna si prepara a formare 20 funzionari libici in servizio in Libia, presso il Ministero dell’Interno, il Comitato Centrale per le elezioni e la Commissione Elettorale Nazionale Libica. Questo nuovo corso di alta formazione, dedicato alla sicurezza in ambito elettorale, inizia martedì 17 settembre e prosegue per i tre giorni seguenti, nell’ambito di un progetto coordinato da Andrea de Guttry, ordinario di diritto internazionale e direttore dell’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna. La nuova iniziativa di alta formazione, coordinata dallo stesso Andrea de Guttry, segue quella sul procedimento legislativo, svoltasi a Pisa nel marzo del 2019.

L’obiettivo del nuovo corso è fornire ai partecipanti libici le tecniche di analisi del rischio di possibili violenze nel corso delle future elezioni nazionali e gli strumenti a disposizione per mitigare tali rischi, anche per rendere più credibile e sostenibile l’intero processo elettorale. Al momento non è stata fissata una data per le elezioni politiche da tenersi in Libia, dove è forte l’attesa - sia tra la popolazione locale sia nella Comunità internazionale - affinché le elezioni si svolgano il prima possibile. Questo nella speranza che con le elezioni sia possibile avviare la pacificazione e la  ricostruzione del paese.

In programma la trattazione di vari aspetti relativi all’amministrazione del processo elettorale ed alla gestione del rischio di eventuali episodi violenti, mediante lezioni tradizionali ed esercizi interattivi, tenuti da docenti internazionali di altissimo livello. Tra questi, spicca il giurista statunitense Jeff Fischer, esperto tra i massimi riconosciuti sui temi del corso promosso dalla Scuola Superiore Sant’Anna. Dopo la recentissima decisione del Consiglio di Sicurezza dell’ONU di estendere di un altro anno il mandato della Missione delle Nazioni Unite in Libia, l’iniziativa promossa dalla Scuola Superiore Sant’Anna risulta un ulteriore passo verso la pacificazione del paese e lo svolgimento di elezioni democratiche.

“Come appare evidente dal recente attacco all’aeroporto di Tripoli – sottolinea Andrea de Guttry, direttore del corso, ordinario di diritto internazionale e dell’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, nel presentare questa iniziativa -  la situazione del paese risulta tutt’altro che stabilizzata. Tuttavia, il processo di pacificazione prosegue e, in un momento così delicato, appare fondamentale preservare la credibilità e l’indipendenza degli organi elettorali libici. Contribuire alla formazione di coloro che si faranno carico della gestione delle future elezioni è motivo di orgoglio per la Scuola Superiore Sant’Anna”.

In copertina: Andrea de Guttry (archivio)