“Pisa accoglie il talento” è il benvenuto agli studenti impegnati nel concorso di ammissione al Sant’Anna e alla Normale, promosso dalle due scuole universitarie superiori con Università e Comune di Pisa

Pisa accoglie il talento” è il programma di benvenuto agli studenti che affrontano il concorso di ammissione al Sant’Anna e alla Normale, promosso in maniera congiunta dalle due scuole universitarie superiori, in collaborazione con Università di Pisa, Comune di Pisacon il supporto di numerose realtà cittadine, dalle associazioni di categoria alle fondazioni culturali. L’obiettivo è accogliere gli studenti di alto merito che, tra agosto e settembre 2019, affrontano la prova di selezione, per valorizzare questo primo momento di incontro con la città, evidenziando le capacità di attrazione del sistema universitario pisano e mostrando loro tutte le opportunità che Pisa può offrire, durante il percorso di studio.

Le iniziative che rientrano nel programma “Pisa accoglie il talento” sono state pensate per far sentire ogni studente in arrivo a Pisa, per il concorso di ammissione al Sant’Anna e alla Normale, come “atteso e benvenuto”, con l’intento di ampliare il più possibile il numero di giovani di talento che decidono di svolgere il percorso formativo universitario a Pisa, non soltanto in qualità di allievi del Sant’Anna e della Normale. L’Università di Pisa contribuisce a questo programma di benvenuto fornendo ai candidati alle due scuole universitarie superiori le informazioni sui suoi corsi universitari di interesse e sulle relative procedure di immatricolazione, anche con la presenza di un angolo informativo Matricolandosi ad alcune sessioni del concorso di ammissione a Sant’Anna e Normale.

Inoltre, grazie a “Pisa accoglie il talento” sono a disposizione per l’intera durata del concorso di ammissione al Sant’Anna e alla Normale servizi a tariffa agevolata per trasportiparcheggi urbanimobilità sostenibile (bike sharing), turismo (ad esempio agevolazioni per l’ingresso ai musei) e ospitalità. L’idea è dimostrare ai partecipanti al concorso per Sant’Anna e Normale - e alle rispettive famiglie - i vantaggi di studiare in una città come Pisa, ricca di stimoli culturali e di offerte formative di eccellenza, ma che garantiscono un’alta qualità della vita, a misura “di studente”.

Photogallery:

Da sinistra la Rettrice della Scuola Superiore Sant’Anna Sabina Nuti; il Prorettore per la Didattica dell’Università di pisa Marco Abate; il Direttore della Scuola Normale Superiore Luigi Ambrosio.
Lo stand di Matricolandosi dell’Università di Pisa durante una delle sessioni del concorso di ammissione alla Scuola Superiore Sant’Anna

Leggi anche:

L’occhio della tecnologia sulla giustizia di Genova: un’intelligenza artificiale potrà prevedere la sentenza? Presentata la Convenzione tra Scuola Sant’Anna e Tribunale di Genova

Tribunale di Genova e Scuola Superiore Sant’Anna hanno firmato una convenzione che metterà a disposizione dell’ufficio giudiziario i...

Elezioni e Sicurezza, prosegue la cooperazione tra Italia e Libia grazie al nuovo progetto dell’Istituto DIRPOLIS (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Sant’Anna: inizia il Nuovo corso per 20 funzionari libici

La Scuola Superiore Sant’Anna si prepara a formare 20 funzionari libici in servizio in Libia, presso il Ministero dell’Interno, il Comitato...