REALTÀ VIRTUALE, APPLICATA ALLA ARTI PERFORMARTIVE E ALLA PEDAGOGIA TEATRALE, PROTAGONISTA A META2019, IL MEETING INTERNAZIONALE DELLE ACCADEMIE TEATRALI EUROPEE

Il Laboratorio PERCRO dell’Istituto di Tecnologie della Comunicazione, dell'Informazione e della Percezione (TeCIP) della Scuola Superiore Sant’Anna è protagonista della quinta edizione del festival internazionale “META Meeting delle Accademie Teatrali Europee” diretto da regista Pietro Bartolini, che si tiene a Firenze presso il Teatro della Pergola dal 6 all’11 luglio 2019. Il festival internazionale comprende laboratori, workshop e uno spettacolo innovativo realizzato insieme all’Accademia Teatrale di Firenze e intitolato "Vita Nuova”, dai testi di Dante Alighieri.

Il Laboratorio e l’Accademia diretta da Pietro Bartolini sono impegnati da quattro anni in un innovativo progetto di ricerca che ha l’obiettivo di esplorare le opportunità offerte dalle tecnologie di realtà virtuale e aumentata ai settori del teatro e delle arti performative. Durate il festival internazionale, a cui partecipano le principali accademie teatrali internazionali, sono sperimentati i risultati di questa ricerca scientifica ed è possibile interagire con sistemi innovativi per l’apprendimento dell’arte "attoriale" e per la produzione di nuove performance con l’ausilio delle nuove tecnologie immersive.

Per questa edizione, oltre alla Scuola Superiore Sant’Anna, sono presenti, con loro docenti, studenti e direttori, la Royal Academy of Dramatic Art– RADA di Londra, il Conservatoire Royal de Bruxelles– Department du Theatre et des Arts de la Parole di Bruxelles, la Real Escuela Superior de Arte Dramático de Madrid, l’Accademia Teatrale di Firenze. Sono ospiti di eccezione con due speciali Sessioni il regista tedesco Peter Stein, una delle più importanti figure del teatro del ventesimo secolo, e l’attore e regista Yoshi Oida della compagnia parigina di Peter Brook, autore del saggio L’attore invisibile; Barbara Mackenzie-Wood direttrice del dipartimento di recitazione alla Carnegie Mellon University School of Drama di Pittsburgh (USA), la più antica accademia teatrale americana. Dagli Emirati Arabi Uniti interviene Peter Barlow direttore della Accademia di Arti Performative “Sharija” prima avveniristica accademia teatrale in Medio Oriente.

In particolare, durante il festival internazionale, Massimo Bergamasco, professore ordinario di Meccanica applicata e specializzato nello studio dei rapporti tra le persone e gli ambienti virtuali e nella robotica, e i ricercatori Marcello Carrozzino e Chiara Evangelista tengono un workshop sulla "Realtà virtuale immersiva applicata alla pedagogia teatrale e alle arti performative, presentando una proposta di sistemi di apprendimento e di addestramento degli attori basata sull’utilizzo delle nuove frontiere tecnologiche. L’8 luglio nella Sala Grande del Teatro della Pergola è in programma la presentazione dello spettacolo interpretato dagli attori dell’Accademia Teatrale di Firenze intitolato "Vita Nuova", dai testi di Dante Alighieri con regia di Pietro Bartolini e dello stesso Massimo Bergamasco 

Per tornare al festival internazionale, i lavori si articolano in seminari di approfondimento teorici sulle metodologie teatrali e in sessioni pratiche dove gli allievi attori dei diversi paesi lavorano insieme con la guida dei docenti delle Accademie e della Scuola Sant’Anna per sperimentare lo "stato dell’arte" della pedagogia teatrale europea. Ogni accademia, infine, presenta sul palco della Sala Grande del Teatro della Pergola uno spettacolo in lingua originale realizzato con i propri giovani attori.

Per richiedere informazioni: segreteria.accademiateatrale@gmail.com

La brochure e il dettaglio del programma giornaliero sono disponibili qui

 

22.05.2019

Photogallery: