Inizio contenuto principale del sito

  • Seasonal School

Seasonal School: dalla Scuola Sant’Anna il nuovo catalogo con 19 corsi intensivi in presenza tra settembre 2022 e luglio 2023 per studentesse e studenti di talento da tutto il mondo su temi di frontiera. Come e quando presentare domanda di iscrizione

Confermate le agevolazioni per chi arriva da università e istituzioni convenzionate e i premi di studio della Fondazione EY e della Fondazione Il Talento all'Opera

Data pubblicazione: 13.07.2022
Scuola di Orientamento Universitario
Back to Sant'Anna Magazine

Corsi intensivi di una settimana, a carattere residenziale, su temi di ricerca interdisciplinare, rivolti a studentesse e studenti universitari iscritti ai corsi di laurea triennale, di laurea magistrale, anche a ciclo unico, e ai corsi di perfezionamento e dottorato di ricerca delle università di tutto il mondo, che presentano gli stessi requisiti didattici richiesti alle allieve e agli allievi della Scuola Superiore Sant'Anna, ovvero essere in pari con gli esami e aver conseguito una media di almeno 27/30, riferita all’ordinamento italiano. È pronto il nuovo catalogo, il terzo, delle Seasonal School, promosse dalla Scuola Superiore Sant'Anna, con un totale di 19 corsi6 entro dicembre 2022 e 13 entro luglio 2023.

Confermate le agevolazioni e le borse di studio, erogate dalla Fondazione EY e della Fondazione Il Talento all’Opera, che assegnerà anche premialità di 450 euro alle tre o ai tre partecipanti che, al termine del corso, avranno conseguito i risultati migliori. Inoltre, le studentesse e gli studenti delle università italiane e straniere, convenzionate con la Scuola Superiore Sant’Anna per le Seasonal School, hanno diritto a un posto riservato e alla tariffa agevolata del 10 per cento di sconto sul costo di iscrizione. 

Le Seasonal School sono occasioni per vivere, stando “dentro” le strutture e i laboratori della Scuola Superiore Sant’Anna, l’esperienza della ricerca e della didattica all’avanguardia. I corsi sono erogati in maggioranza in lingua inglese ed è pertanto richiesta una sua conoscenza almeno a livello B2, per le studentesse e per gli studenti non madrelingua. Dopo aver superato la prova finale è previsto il rilascio di un attestato di partecipazione con il riconoscimento dei crediti formativi universitari indicati nei singoli bandi di ammissione, dove sono anche indicate tutte le informazioni sulle modalità di partecipazione e sulla documentazione necessaria per inviare la candidatura, via telematica.

Le iscrizioni alle prime Seasonal School del nuovo catalogo, le cui lezioni sono previste tra settembre e novembre 2022, si stanno aprendo. Per “MEDSKILL - Development of MEDical SKILLs by Simulation” le iscrizioni si chiudono 21 agosto, con lezioni dal 12 al 16 settembre; per “IACH - InnovACtion in Health care: strategy, performance and data management” il 12 settembre, lezioni dal 3 al 7 ottobre; per “BEEP - Biology for human space exploration” il 12 settembre, lezioni dal 10 al 14 ottobre; per “PROREMOTE - PROximity care in REMOTE areas: A multidisciplinary approach to proximity care in remote areas” il 19 settembre, lezioni dal 17 al 21 ottobre); per “CESM - Circular Economy and Sustainability Management: Managing the transition towards a circular economy” il 26 settembre, lezioni dal 24 al 28 ottobre; per “TWIST - Trasformazioni del Welfare, Innovazione Sociale, Diritti e Terzo settore” il 4 ottobre, lezioni dal 7 all'11 novembre.

Altrettanto ricco il programma delle Seasonal School previste per il 2023. I temi spaziano dalle diverse prospettive di analisi del cambiamento climatico al management dell’innovazione e dei beni comuni, alle innovazioni nel sistema della rappresentanza e a quelle economiche legate agli sviluppi tecnologici, alle prospettive per la Cina e alla cybersecurity, passando per la robotica percettiva e l’intelligenza artificiale, la nanorobotica in chirurgia, fino ad arrivare alla fotonica e alle telecomunicazioni di oggi e domani, tra 5G e 6G.

“Le ‘Seasonal School’ - commenta la rettrice Sabina Nuti – sono una scommessa, lanciata in un anno particolarmente complesso come quello della pandemia da Covid-19, che ha riscosso un notevole successo. La Scuola Superiore Sant'Anna ha creduto in questa proposta, nuova per noi e innovativa per il sistema universitario italiano, per dare opportunità a studentesse e a studenti di merito di avvicinarsi alle tematiche della ricerca di frontiera. Da ottobre 2020 a oggi – continua Sabina Nuti - le 29 Seasonal School attivate hanno ospitato 306 giovani, 147 studentesse e 159 studenti, provenienti da circa 90 diversi atenei italiani e stranieri. Quasi il 70% dei partecipanti ha beneficiato di una riduzione della quota in base all'Isee universitario e alle 87 studentesse e studenti più meritevoli è stata assegnata una premialità di 450 euro, grazie ai nostri partner Fondazione EY e Fondazione Il Talento all’Opera. La Scuola Superiore Sant'Anna continua anche ad ampliare la rete di collaborazione con atenei in Italia e all’estero – conclude Sabina Nuti - per offrire alle studentesse e agli studenti una formazione integrativa sulle tematiche di ricerca più avanzate dove la Scuola Superiore Sant’Anna risulta all’avanguardia”.

Le università e gli enti istituzionali consorziati con la Scuola Superiore Sant’Anna per le Seasonal School sono i seguenti: Università di CataniaUniversità della TusciaUniversità di TrentoFondazione OnaosiUniversità di MessinaUniversità di MacerataUniversità di CamerinoUniversità della CalabriaConferenza dei Collegi Universitari di MeritoUniversità di PalermoUniversità Della Valle D'AostaLibera Università di BolzanoUniversità Politecnica delle MarcheUniversità di Siena.