AZIENDE INNOVATIVE: TRE SPIN OFF DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT’ANNA SI AGGIUDICANO IL PREMIO “CAMBIAMENTI” PROMOSSO DA CNA. ECCO I LORO PROGETTI

Tre aziende spin off della Scuola Superiore Sant’Anna sono state protagoniste al concorso nazionale “CambiaMenti”, promosso da CNA – Confederazione Nazionale dell’Artigianato, per premiare e sostenere le più promettenti imprese italiane nate negli ultimi tre anni, in grado di riscoprire le tradizioni, promuovere il proprio territorio e la comunità, innovare prodotti e processi e costruire il futuro. Le tre aziende spin off si sono aggiudicate rispettivamente la prima e la seconda posizione ex aequo. I riconoscimenti sono stati assegnati ai rappresentanti delle tre aziende spin off della Scuola superiore Sant’Anna in occasione della tappa a Pisa di “Cambiamenti 2017”, ospitata presso la Camera di Commercio.

La prima posizione è andata alla spin off Abzero di Giuseppe Tortora, assegnista di ricerca dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna, e di Andrea Cannas, per l’idea e la realizzazione di un sistema di trasporto di sangue, medicinali e organi che utilizza droni automatizzati. Attraverso un’app controllata da terra, sarà possibile gestire e controllare tutte le operazioni di volo del drone, riducendo così i tempi di trasporto dell’80% sulle brevi distanze e del 50% sulle medie distanze.

Abzero è una spin off giovane, nata a inizio 2017, che punta a trasferire sul mercato i risultati della ricerca accademica, trovando soluzioni di alta innovazione e di facile utilizzo.

L’Istituto di Tecnologie della Comunicazione, dell’Informazione e della Percezione (TeCIP) della Scuola Superiore Sant’Anna è stato a sua volta protagonista del concorso nazionale “CambiaMenti”, con il secondo premio assegnato ex aequo a due spin-off dell'Istituto TeCIP: New Generation Sensor e SIXTH SENSE, presentate alla giuria rispettivamente da Claudio Salvadori e Gianluca Nastasi.

La New Generation Sensor, inquadra completamente il suo business nell’Industria 4.0, lavorando su soluzioni basate sulle tecnologie innovative dell’Internet delle Cose. Le soluzioni proposte da NGS sono a basso costo e sono pensate per migliorare l’efficienza dei processi industriali e della supply chain (la catena di distribuzione) e rafforzare la sicurezza negli ambienti industriali.

La SIXTH SENSE invece è stata fondata nel 2015, come spin off dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, ed è attiva nel campo dei Big Data. Le competenze aziendali sono numerose e supportate da una solida esperienza professionale nell’ambito della consulenza. I servizi includono: soluzioni di Business Intelligence, il campo dell’intelligenza artificiale, deep machine learning, la capacità di progettare sistemi hardware e software per soluzioni Big Data, algoritmi predittivi e sistemi IoT (“internet delle cose”).

In foto: momento della premiazione durante la cerimonia di consegna dei premi alla Camera di Commercio di Pisa.

Leggi anche:

Dispositivi medici: all’Istituto TeCIP inizia il progetto PoC-BoSens per il primo strumento fotonico di misurazione portatile. da analisi di citochine la diagnosi veloce di tumori, malattie autoimmuni, tbc

Realizzare un prototipo che potrebbe diventare il primo dispositivo medico portatile basato su tecnologie fotoniche prodotto in Europa e, in...

STORIE DI TALENTI: TESISTA DELL’ISTITUTO DI BIOROBOTICA DELLA SCUOLA SANT’ANNA PUBBLICA UNO STUDIO SU UNA RIVISTA SCIENTIFICA INTERNAZIONALE E VIENE ASSUNTA DA UNA AZIENDA SVEDESE

Il suo progetto di tesi di laurea ha avuto un impatto scientifico così rilevante che non solo è stato pubblicato su una importante rivista...