CONCORSO DONNA E LAVORO START UP: PRIMO PREMIO A UN PROGETTO IDEATO DA DUE RICERCATRICI DELL'ISTITUTO DI BIOROBOTICA

Con il progetto Edometro, Selene Tognarelli e Margherita Brancadoro, rispettivamente Tecnologo e Assegnista di ricerca dell’Istituto di Biorobotica della Scuola Superiore Sant’Anna, si sono aggiudicate il primo premio nella sesta edizione del concorso “EuroInterim - Donna e Lavoro Start-Up”, che ha lo scopo di valorizzare l’impresa al femminile, sostenendo la nascita e lo sviluppo di nuove idee che sappiano abbinare innovazione scientifica a iniziativa imprenditoriale.

L’idea alla base di Edometro è quella di realizzare un guanto sensorizzato capace di misurare la dilatazione della cervice uterina durante il travaglio. Attualmente infatti la misurazione della dilatazione viene effettuata senza dispositivi specifici e, spesso, è affidata all'esperienza soggettiva del ginecologo: il guanto sensorizzato consentirebbe una misurazione efficace e attendibile facendo ricorso a uno strumento non invasivo che, se da un lato migliora la qualità del parto, dall’altro tutela la salute della donna.

Il progetto Edometro è ancora in una fase preliminare e, proprio grazie al premio di 2000 euro del concorso, le due ricercatrici Tognarelli e Brancadoro potranno sviluppare la loro idea. Il prossimo passo sarà infatti la definizione del primo prototipo che potrebbe diventare un brevetto. All’orizzonte poi il grande sogno: la nascita di una impresa spin-off in grado di commercializzare il guanto sensorizzato in ambito clinico e medico.