CONVEGNO SINERGIE-SIMA 2020: ACCADEMIA E IMPRESE SI INTERROGANO SULLE GRANDI SFIDE DEL PRESENTE. SI APRE LUNEDÌ 7 SETTEMBRE IL SIMPOSIO ONLINE, ORGANIZZATO DA ISTITUTO DI MANAGEMENT DEL SANT’ANNA E DIPARTIMENTO DI ECONOMIA DELL'UNIVERSITA' DI PISA

“Grand Challenges. Company and University working for a better society”. È questo il titolo dell’edizione 2020 del Convegno Sinergie-SIMA, organizzato quest’anno in collaborazione con il Dipartimento di Economia e Management dell’Università di Pisa e l’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna, che si tiene nei giorni 7 e 8 settembre 2020, in modalità online, a causa dell’emergenza Covid-19. L’evento è trasmesso in streaming e la diretta è al seguente link: https://www.youtube.com/c/mediaeventiunipi/live  attivo dalle ore 9 del 7 settembre.

Al centro del convegno il tema della sostenibilità, declinato sia in dimensione globale, con focus sui rapporti tra imprese e diritti umani, sia in dimensione regionale e nazionale, attraverso casi studio su aziende italiane impegnate sul fronte della responsabilità sociale.

I lavori, ai quali partecipano centinaia di studiosi, prendono il via lunedì 7 settembre alle 11.30 con i saluti del rettore dell’Università di Pisa, Paolo Mancarella, della rettrice della Scuola Superiore Sant’Anna, Sabina Nuti, del presidente di SIMA Sandro Castaldo, del presidente della British Academy of Management, Nic Beech, nonchè di esponenti delle principali società scientifiche nazionali ed internazionali.

Tra i relatori esperti di fama internazionale dei temi del convegno: Mette Morsing, della Copenhagen Business School, studiosa di governance delle organizzazioni nel contesto della sostenibilità e della responsabilità sociale d’impresa; Philip Shapira dell’Alliance Manchester Business School, esperto di management dell’innovazione, i cui interventi sono previsti lunedì alle 12; mentre Ans Kolk, dell’Amsterdam Business School, esperta di responsabilità sociale d’impresa e sviluppo sostenibile, e Andrew Crane, della Bath University, uno dei pochi studiosi di management che si occupa di schiavitù moderna, intervengono martedì 8 settembre alle 15.

Lunedì 7 settembre alle 14, la tavola rotonda dedicata alle best practice aziendali, moderata da Marco Frey, della Scuola Superiore Sant’Anna e da Paola Signori, Università di Verona, a cui parteciperanno Claudio Pinassi (KME), Giuseppe Sardu (Acque Spa), Roberto Lacorte (Pharmanutra), Maurizio Barsacchi (Conad), tutti alla guida di aziende con sede in Toscana che operano in ambiti diversi e sono impegnate sui temi della sostenibilità.

Martedì 8 settembre alle 9 il panel su Innovazione e costruzione del bene comune, moderata da Andrea Piccaluga della Scuola Superiore Sant’Anna e alle 10.30 la sessione su Business Cases, moderata da Marco Frey, sempre della Scuola Sant’Anna.

Il convegno affronta anche il tema delle riviste predatorie che, non rispettando gli standard tradizionali dell’editoria scientifica, minacciano di alterare le dinamiche della ricerca scientifica e delle carriere accademiche. Ne discuteranno martedì 8 settembre alle 14: Francesco Ciampi, dell’Università di Firenze, Mauro Sylos Labini, dell’Università di Pisa, Anna Severin, della Swiss National Science Foundation, Graziella Bertocchi, dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.

Molte le sessioni parallele dedicate ai temi chiave del convegno tra cui quelle su Consumo consapevole e cittadinanza, Sistemi locali e ecosistemi basati alla conoscenza, Imprenditoria sociale e organizzazioni ibride, Management e finanza responsabile, Università tra produzione e propagazione dei saperi.

Tra le sessioni parallele due quelle dedicate al Management nella fase post-Covid: la prima lunedì 7 settembre alle 15.30, la seconda martedì 8 settembre alle 9. Le conclusioni della conferenza sono affidate a Elisa Giuliani, Università di Pisa, Marco Frey, Scuola Superiore Sant’Anna, Daniele Dalli, Università di Pisa, Andrea Piccaluga, Scuola Superiore Sant’Anna.

La Società Italiana di Management (SIMA) è la società scientifica dei docenti di management italiani e conta oltre 500 soci, appartenenti a tutte le Università italiane.

Sinergie – Italian Journal of Management è una rivista accademica con peer-review, pubblicata dalla Fondazione CUEIM, riconosciuta da ANVUR (Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca) e da AIDEA (Accademia Italiana di Economia Aziendale). Conta 250 abbonati e oltre 1000 persone appartenenti al proprio network, ed è un riferimento per gli studiosi italiani di management.