Migranti, a sette anni dalla tragedia di Lampedusa torna la Giornata della Memoria e dell’Accoglienza. Il contributo dei docenti della Scuola Sant’Anna di Pisa: “Laboratori online per portare Lampedusa nelle scuole d’Italia e d’Europa"

Sabato 3 ottobre ricorre il settimo anniversario della tragedia di Lampedusa, con il naufragio dell’imbarcazione libica che causò la morte di 368 migranti. Una data che ogni anno, da allora, viene ricordata nella Giornata della Memoria e dell’Accoglienza. Nonostante l’emergenza sanitaria, il comitato organizzatore non ha voluto rinunciare a celebrare questa data, programmando una serie di eventi e di momenti di riflessione, in programma da mercoledì 30 settembre a domenica 3 ottobre, adattati alle misure prudenziali anti-contagio. L’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna, partner della Giornata della Memoria e dell’Accoglienza, non rinuncia a essere in qualche modo presente, come negli anni passati, e a portare il proprio contributo in termini di ricerca e di formazione.

Così i laboratori organizzati dai docenti dell’area di ricerca DREAM (acronimo di “Documentazione, Ricerca e Analisi sulle Migrazioni”) dell'Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant'Anna si trasferiscono sul web. Giovedì primo ottobre e venerdì 2 ottobre, gli studenti di oltre quindici scuole superiori che, per il 2020, non sono riusciti a raggiungere fisicamente l'isola di Lampedusa, si ritrovano in maniera virtuale su una piattaforma online. Oltre a una lezione di apertura sul tema “Diritti oltre frontiera. Prospettive di diritto costituzionale”, la sessione prevede approfondimenti sui temi dell'integrazione, della non discriminazione, del ruolo del terzo settore, nonché dibattitilavori di gruppo e game session. “Se lo scorso anno l'Italia e l'Europa si sono ritrovate a Lampedusa – spiega Francesca Biondi Dal Monte, ricercatrice di Diritto Costituzionale dell’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna e organizzatrice dei laboratori – per quest'anno la formazione online vuole portare Lampedusa in tutte le scuole italiane e in Europa”. 

La Giornata della Memoria e dell’Accoglienza 2020, che si celebra sabato 3 ottobre con la deposizione in mare di una corona di fiori in ricordo delle 368 persone che persero la vita nel naufragio del 2013,  è organizzata dal “Comitato 3 ottobre” in collaborazione, fra gli altri enti, con il Ministero dell’Istruzione e il Ministero dell’Università e della Ricerca, patrocinata dalla RAI, e vede fra i partner, oltre all’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, la presenza di UNHCR, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati.