STORIE DI TALENTI: ASSEGNISTA DI RICERCA DELL'ISTITUTO TECIP DELLA SCUOLA SANT’ANNA SI AGGIUDICA GRANT EUROPEO "MARIE CURIE" PER SVILUPPARE DISPOSITIVI AUDIO INNOVATIVI

Monitor ultrasottili, display a schermo piatto e display flessibili sono solo alcune delle tecnologie che stanno aprendo la strada a nuovi ambienti di visione e di ascolto immersivi. Purtroppo, tutti questi nuovi dispositivi non si accoppiano bene con i tradizionali dispositivi audio (altoparlanti), che sono spesso ingombranti, pesanti e difficili da integrare in strutture flessibili.

Partendo da questa idea Giacomo Moretti, assegnista di ricerca presso il laboratorio PERCRO dell’Istituto di Tecnologie della Comunicazione, dell’Informazione e della Percezione (TeCIP) della Scuola Sant’Anna, si è aggiudicato un grant, un importante finanziamento nell'ambito del programma europeo Marie Skłodowska-Curie. Il suo progetto DEtune, sarà focalizzato su una classe di materiali intelligenti, chiamati elastomeri dielettrici (DE), che porteranno, in futuro, allo sviluppo di dispositivi acustici polimerici a basso costo in grado di adattarsi a diversi substrati e geometrie.

Il grant avrà durata biennale e consentirà a Giacomo Moretti di svolgere la sua attività di ricerca all’estero, presso l’Intelligent Material Systems Lab dell'Università del Saarland (Germania) – uno dei laboratori più all’avanguardia al mondo nello studio dei materiali intelligenti - sotto la supervisione del Prof. Stefan Seelecke.

Il progetto partirà dallo studio teorico e sperimentale delle vibrazioni indotte elettrostaticamente nelle membrane di materiale DE, passerà attraverso l’analisi della risposta acustica delle stesse, ed arriverà allo sviluppo di prototipi di altoparlante interamente basati su DE. I dispositivi acustici sviluppati durante il progetto avranno alcune caratteristiche fortemente innovative, come la capacità di auto-monitorare la propria risposta vibratoria tramite la misura di semplici variabili elettriche (self-sensing), e la possibilità di ottimizzare la risposta acustica tramite un controllo locale delle vibrazioni (distributed actuation).

Giacomo Moretti ha iniziato il proprio percorso alla Scuola Sant’Anna nel 2008 come Allievo Ordinario di Ingegneria. Dopo la laurea magistrale, ha proseguito il suo percorso con un dottorato di ricerca presso l’Istituto TeCIP, sotto la supervisione di Marco Fontana. Durante il dottorato e il successivo post-doc alla Scuola, sotto la supervisione anche di Massimo Bergamasco, docente fondatore del Laboratorio PERCRO, ha studiato l’applicazione dei materiali DE per la conversione delle energie rinnovabili, come l’energia dalle onde. Forte dell’esperienza maturata alla Scuola, ha iniziato ad interessarsi ad applicazioni alternative dei DE, arrivando ad aggiudicarsi il prestigioso grant Marie Curie.

Sono grato alla Scuola e ai miei supervisor per le straordinarie occasioni di crescita personale e professionale che mi hanno offerto in questi anni” – commenta Giacomo Moretti – “Dopo i due anni di ricerca con il programma Marie Curie, il mio obiettivo è proseguire l’avventura nel mondo della ricerca".