SVILUPPO SOSTENIBILE: LUNEDI' 20 E MARTEDI' 21 maggio LA CONFERENZA INTERNAZIONALE SAM13 ALLA SCUOLA SANT’ANNA. CONFRONTO SULL’IMPEGNO SOCIALE NELL’INDUSTRIA DEI MATERIALI

Si svolge a Pisa lunedì 20 e martedì 21 maggio, alla Scuola Superiore Sant’Anna, la tredicesima edizione della conferenza internazionale SAM13 Society and Materials, che affronta tematiche relative alla valutazione della sostenibilità di processi e prodotti nonché le nuove strategie di sviluppo sostenibile e l'impegno sociale nell’industria dei materiali. La conferenza è aperta sia ai esponenti provenienti dal mondo accademico sia a quelli del mondo industriale.

Oggetto di confronto sono i temi come la sostenibilità, l’economia circolare e l’eco-design, aspetti legati all’energia e al cambiamento climatico nonché le sfide sociali e l’innovazione. Una sessione particolare è dedicata alla robotica e alle sue implicazioni nell’industria siderurgica. 

E’ Valentina Colla, Technical Research Manager del Centro Information and Communication Technologies for Complex Industrial Systems and Processes ITC-COISP della Scuola Sant’Anna, a organizzare la Conferenza, in qualità di Vice-Chairman dell’evento, con la collaborazione di Arcelor Mittal, IRT M2P, Réseau EcoSD, MetaFensch e IF Steelman. I temi affrontati da SAM13 sono infatti quelli che il Centro ICT-COISP dell’Istituto di Tecnologie della Comunicazione, dell’Informazione e della Percezione (TeCIP) affronta da anni nell’ambito delle proprie ricerche.

Da oltre 10 anni SAM rappresenta a livello internazionale un momento importante per gli operatori del settore per scambiarsi le idee su nuove metodologie, nuovi concetti e argomenti riguardo all’interazione fra materiali e società sotto diverse prospettive e punti di vista: dalle scienze sociali all’ingegneria, dall'economia alla scienza dei materiali con l’attenzione sempre rivolta alla pluridisciplinarità e all'interdisciplinarità.

Fino ad oggi, la conferenza è stata un laboratorio di pensieri e divulgazione della conoscenza che ha prodotto circa 470 articoli, introducendo in questi ambiti alcune delle migliori intuizioni che sono state poi ulteriormente sviluppate altrove, e introducendo nuovi approcci scientifici, guidati dalle scienze sociali, dall'economia o dalla scienza dei materiali.

L’aspettativa è che anche questa edizione, come le altre, promuova una discussione aperta e multi-disciplinare, caratterizzata da un alto livello di curiosità, audacia intellettuale e innovatività.

Locandina
09.05.2019