Acquisiti verdi della Amministrazioni Pubbliche, Italia è leader: ricercatori dell’Istituto di Management della Scuola Sant’Anna invitati a Tokyo per una conferenza internazionale

L’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna ha rappresentato l’Italia a una conferenza in Giappone dedicata al tema degli “acquisti verdi” da parte delle Amministrazioni pubbliche. Il nostro paese è riconosciuto in maniera unanime leader per l’attuazione di queste specifiche, le quali riescono a coniugare la necessità di trasparenza, indispensabile quando si fa riferimento agli acquisti da parte di istituzioni pubbliche, con la volontà di salvaguardare l’ambiente. I ricercatori Tiberio Daddi e Fabio Iannone dell’Istituto di Management sono stati invitati ad un seminario internazionale a Tokyo intitolato “Current Status and Trend of Green Public Procurement and Eco-labelling in the world”. L’evento è stato organizzato dal Ministero dell’Ambiente giapponese e dalla Japan Environment Association per descrivere lo stato dell’arte, prendendo a riferimento diversi contesti internazionali, delle politiche sul tema degli acquisti verdi pubblici (Green public Procurement - GPP) e del ruolo delle certificazioni ambientali in tali politiche.

Il seminario si è svolto all’interno della fiera “Eco-Pro 2018”, presso il centro conferenze Tokyo Big Sight. All’evento hanno partecipato più di 200 persone appartenenti a imprese e istituzioni pubbliche giapponesi, soggetti entrambi coinvolti dal tema degli acquisti verdi. L’italia è riconosciuta come paese leader su questo tema anche per questo motivo i ricercatori dell’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant'Anna hanno rappresentato l’unico paese europeo invitato a tenere una relazione. Gli altri relatori hanno illustrato il tema degli acquisiti verdi in altri contesti internazionali e, per l’esattezza, in Giappone, Stati Uniti, Vietnam. All’evento ha partecipato anche una rappresentante della Commissione Europea che ha illustrato la connessione fra il tema degli appalti verdi e le politiche comunitarie in tema di etichettatura ambientale e una rappresentante di RICOH azienda giapponese leader nella produzione di apparecchiature elettroniche.

Tiberio Daddi e Fabio Iannone hanno presentato le iniziative italiane sul tema degli acquisiti verdi evidenziandone le connessioni con il mondo delle certificazioni ambientali delle imprese e come tale tematica può interagire e supportare lo sviluppo dell’economia circolare. La loro presentazione si è conclusa con la presentazione dei risultati delle ricerche condotte nell’ambito del progetto Interrreg ENHANCE di cui l’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna è partner insieme ad altri istituzioni ed enti di ricerca con sede in Spagna, Repubblica Ceca, Austria ed Estonia. Nell’ambito di questo progetto i due ricercatori stanno analizzando il livello di applicazione delle politiche del Green public Procurement da parte di enti pubblici liguri e del livello di valorizzazione delle certificazioni ambientali nei bandi pubblicati da queste istituzioni.

In foto, da sinistra: Tiberio Daddi e Fabio Iannone alla conferenza di Tokio.