FOCUS LIVE 2019: IL CONTRIBUTO DELLA SCUOLA SANT’ANNA ALL’EVENTO DEDICATO ALLA TECNOLOGIA E ALL’INNOVAZIONE, IN PROGRAMMA A MILANO DA GIOVEDI’ 21 A DOMENICA 24 NOVEMBRE

Una piattaforma tecnologica proposta dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa consentirà ai visitatori di Focus Live 2019 di azionare un esoscheletro robotico di ultima generazione per immergersi in una realtà virtuale e spostare oggetti senza muovere un passo.

La presenza della Scuola, con la sua piattaforma interattiva disponibile ai visitatori nel padiglione tematico incentrato sul tema della Salute, nel ricco programma che contraddistingue la seconda edizione di FOCUS Live. Un’esperienza extraordinaria, incentrata sul tema “Come vogliamo vivere oggi?” il grande evento dedicato alla tecnologia e all’innovazione in programma dal 21 al 24 novembre al Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano e organizzato dal magazine Focus.

L’installazione dal titolo “La realtà virtuale per muovere gli oggetti” è organizzata dai ricercatori del Laboratorio PERCRO dell’Istituto TeCIP (Istituto di Tecnologie della Comunicazione, dell’Informazione e della Percezione), in particolare dall’area di Human-Robot Interaction coordinata dal Prof. Antonio Frisoli, e dall’Istituto di BioRobotica, in particolare con l’Artificial Hands Area e il Laboratorio Human-Robot-Interaction coordinati rispettivamente dal Prof. Christian Cipriani e dal ricercatore Marco Controzzi.

Viene proposta l’esperienza di interazione con un avatar robotico realizzato attraverso una piattaforma tele-robotica bimanuale in cui è possibile eseguire manipolazioni a distanza attraverso l’azione di braccia e mani robotiche comandate da un operatore immerso in una stazione di telepresenza. La dimostrazione illustra tutte le potenzialità del controllo degli oggetti da remoto e della manipolazione a distanza, temi di grande attualità per l’intervento in condizioni di disastro naturale o in luoghi inaccessibili per l’uomo.

Immersi in un esoscheletro robotico bimanuale di ultima generazione, Alex, realizzato dal laboratorio PERCRO dell’Istituto TeCIP, sarà possibile controllare a distanza un robot presente nello stesso spazio espositivo e dotato di  mani robotiche (Mia e Azzurra Hand) sviluppate dall’Istituto di BioRobotica. L’operatore indossando l’esoscheletro acquisisce la capacità di manipolare e spostare in remoto oggetti messi a disposizione su un tavolo. Anche i visitatori   potranno vestire l’esoscheletro robotico Alex e svolgere dei compiti simulati in un ambiente virtuale che ricostruisce uno scenario di vita quotidiana.

Oltre all’installazione interattiva dell’Istituto TeCIP e dell’Istituto di BioRobotica, la Scuola Superiore Sant’Anna partecipa alla manifestazione con due talk. Il primo tenuto da Roberto Buizza, climatologo, docente di fisica della Scuola dal titolo “I cambiamenti climatici innescati dall’uomo sono ormai sul punto di alimentarsi da soli anche se smettessimo di danneggiare l’ambiente…le analisi e le possibili contromisure.” Il secondo tenuto da Marco Martinelli, ricercatore dell’Istituto di Scienze della Vita con la conversazione su: “Nel cuore della Canapa: i mille usi di una pianta straordinaria”.

Leggi anche:

Pronti la squadra dei delegati e il nuovo direttore generale per supportare la rettrice Sabina Nuti nel raggiungere gli obiettivi del programma di mandato approvato dal Senato Accademico

La rettrice Sabina Nuti ha scelto i delegati che la affiancheranno nel governo della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, per supportarla nel...

Ripensare le leggi sul copyright digitale, il Sant’Anna capofila di progetto "ReCreating Europe". 3 mln di euro e 10 Università per misurare il suo impatto su creatività, diversità culturale, accesso a conoscenza

Tre milioni di euro, trentasei mesi, dieci Università, otto Paesi europei, oltre 25 docenti e ricercatori sono i numeri dell’ambizioso progetto...