INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER DATA CENTER OPERATIONS: SI CONSOLIDA LA COLLABORAZIONE TRA SCUOLA SANT’ANNA E VODAFONE, CON DUE NUOVE OPPORTUNITÀ DI RICERCA NELL’AMBITO DI UN PROGETTO CONGIUNTO

Prosegue la cooperazione fra Vodafone e l’Istituto di Tecnologie della Comunicazione dell’Informazione della Percezione (TeCIP) della Scuola Superiore Sant’Anna, all'interno del progetto “AI for NFV, grazie al quale si rendono disponibili nuove opportunità di ricerca, con due assegni i cui bandi sono stati appena pubblicati.

Il lavoro congiunto fra Vodafone e Scuola Sant'Anna sul tema "AI for NFV", avviato ad Aprile 2018 e già rinnovato per il 2019, sotto la responsabilità scientifica di Tommaso Cucinotta, docente di Embedded Systems al TeCIP, e la supervisione di Antonino Artale del team “Network Virtual Infrastructure Design” di Vodafone, prevede infatti l’attivazione di due assegni di ricerca finanziati dall'azienda. Il bando per partecipare alle selezioni, aperto fino al 14 ottobre 2019, è già disponibile on-line.

Il progetto mira a ottimizzare la gestione dei data center di Vodafone per la virtualizzazione delle funzioni di rete (NFV - Network Function Virtualization), dislocati in tutta Europa, ricorrendo a tecniche avanzate di machine learning e intelligenza artificiale. Tale iniziativa ha portato a realizzare una serie di strumenti e software innovativi, in grado di analizzare in maniera congiunta le centinaia di metriche disponibili sia a livello di sistema - per ciascun server e macchina virtuale di un data-center NFV - sia a livello applicativo, all'interno delle svariate funzioni di rete virtualizzate. In particolare l’indagine si è focalizzata sulle problematiche di anomaly detection, performance monitoring e capacity planning, considerati punti chiave nell’ottica di una gestione ottimale delle risorse in ambito NFV.

La ricerca si avvale delle competenze multi-disciplinari, consolidate presso diversi gruppi di ricerca dei laboratori del TeCIP: da quelle del Laboratorio ReTiS (Real-Time Systems Laboratory) su sistemi operativi, virtualizzazione e performance engineering, a quelle del Laboratorio di Robotica Percettiva (PercRo) e del Centro di Ricerca “Information and Communication Technologies for Complex Industrial Systems and Processes” (ICT-CoISP) su big-data processing, intelligenza artificiale e machine learning, a quelle del Laboratorio di Reti e Tecnologie Fotoniche per le Telecomunicazioni (InRete) su progettazione e analisi di reti di nuova generazione. Il lavoro finora effettuato ha portato recentemente al deposito di due importanti brevetti a titolarità congiunta Vodafone/Sant'Anna e nei prossimi mesi si prevede di procedere con la presentazione di una serie di significative pubblicazioni scientifiche sugli argomenti trattati.

Il progetto “AI for NFV”, che si aggiunge alle altre collaborazioni in corso che l’Istituto TeCIP porta avanti con prestigiose realtà industriali nazionali ed internazionali, costituisce un’opportunità unica per i ricercatori della Scuola Sant’Anna di mettere in pratica e affinare le proprie competenze e metodologie innovative realizzate in ambito accademico, applicandole a dati reali provenienti dai data center dell’operatore telefonico.