LA TECNOLOGIA E LA ROBOTICA AL CENTRO DELLE NUOVE SFIDE IN RIABILITAZIONE. A ROMA IL CONVEGNO ORGANIZZATO DALLA FONDAZIONE DON GNOCCHI CON IL CONTRIBUTO DELL’ISTITUTO DI BIOROBOTICA

Le nuove sfide della riabilitazione sono al centro del convengo “La tecnologia e la robotica in riabilitazione”, organizzato dalla Fondazione Don Gnocchi per venerdì 19 gennaio a Roma (Centro Congressi Auditorium Aurelia) che vede come relatori, tra gli altri, Maria Chiara Carrozza e Stefano Mazzoleni, rispettivamente docente e ricercatore dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant'Anna.

Il convegno è l’opportunità per fare il punto su come la tecnologia e la robotica abbiano dato nuovi impulsi e soluzioni alla riabilitazione, consentendo di sperimentare e di avviare sistemi innovativi di trattamento a supporto della riabilitazione convenzionale. Durante il convegno è prevista la presentazione dei risultati ottenuti dal progetto di "studio multicentrico" della Fondazione Don Gnocchi, che ha permesso ai suoi numerosi centri di contare su strumenti tecnologici e su sistemi robotici capaci di garantire adeguata intensità di trattamento, maggiore oggettività, standardizzazione, misurazione dei risultati e, soprattutto, sostenibilità di trattamenti avanzati e tecnologici offerti a un numero elevato di pazienti.

Alcuni dei temi principali del convegno sono le evidenze scientifiche e le basi neurofisiologiche a sostegno della riabilitazione tecnologica e robotica; le prospettive economico-sanitarie di un nuovo modello riabilitativo mediato dalla tecnologia e dalla robotica; i risultati dello "studio multicentrico" sulla riabilitazione robotica e tecnologica dell’arto superiore nello "stroke".

“La tecnologia e la robotica in riabilitazione” coincide come la prima partecipazione di Maria Chiara Carrozza come direttore scientifico della Fondazione Don Gnocchi.

Qui per consultare il programma del convegno.

Leggi anche:

Robotics Flagship: Scuola Superiore Sant’Anna e Istituto Italiano di Tecnologia hanno presentato all’Europa un programma per lo sviluppo sostenibile delle tecnologie robotiche del futuro

Un progetto che coinvolge una comunità scientifica di oltre 800 esperti in Italia e in tutta Europa, con il supporto di scienziati da Stati...

NUOVI RANKINGS DI SETTORE DIFFUSI DA TIMES HIGHER EDUCATION: LA SCUOLA SANT’ANNA TRA LE MIGLIORI 175 UNIVERSITA’ AL MONDO PER “LIFE SCIENCES” E LA PRIMA IN ITALIA

La Scuola Superiore Sant’Anna ottiene nuove affermazioni nei ranking internazionali, in quelli di carattere generale e in quelli settoriali,...

Acque reflue: salici e cannucce di palude riducono inquinanti organici e composti farmaceutici negli impianti di trattamento. Studio dell’Università di Pisa e dell’Istituto di Scienze della Vita del Sant’Anna

Dal mondo vegetale può arrivare un valido aiuto per ridurre la concentrazione di inquinanti organici e composti farmaceutici negli impianti di...