LEONARDO DA VINCI INGEGNERE E INVENTORE: IL CONTRIBUTO DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT'ANNA AL CONVEGNO E ALLA MOSTRA SULL'EREDITÀ CULTURALE DEL GRANDE ARTISTA

Fondazione Piaggio, Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna e Museo Leonardiano di Vinci organizzano un convegno e una mostra che prendono ispirazione da alcuni aspetti forse meno enfatizzati della figura di Leonardo, ma di eguale importanza: quelli di ingegnere e di inventore. Due eventi per riflettere e discutere sul genio Leonardiano, sull’eredità artistica e culturale che ci ha lasciato il suo sguardo proiettato verso il futuro e l’innovazione.

Il convegno, dal titolo Dalla Scientia Machinale alla Robotica e all’Industria 4.0, è in programma nei giorni 29 e 30 novembre presso il Museo Piaggio di Pontedera e, partendo dalla lezione di Leonardo, ripercorre secoli di genialità creativa del nostro Paese fino ad arrivare ai tempi nostri e alle eccellenze del nostro territorio, dalla robotica ai motoveicoli. Al convegno, che riunisce molte eccellenze nel campo della ricerca, dell'Università, delle istituzioni e dell'industria, intervengono molti docenti e ricercatori della Scuola Superiore Sant’Anna: Paolo Dario, docente dell’Istituto di BioRobotica e direttore scientifico di Artes 4.0; Christian Cipriani, direttore dell’Istituto di BioRobotica; Giovanni Dosi, docente dell'Istituto di EconomiaBarbara Henry, docente dell’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo); Massimo Bergamasco, docente dell’Istituto TeCIP (Tecnologie della Comunicazione, dell'Informazione e della Percezione) e presidente di Artes 4.0.
Per partecipare al convegno, va compilata la scheda di adesione e inviata a: museo@museopiaggio.it

Chi partecipa al congresso può visitare in anteprima, nella giornata di sabato 30 novembre, la mostra Dalle Macchine di Leonardo all’Industria 4.0, che resterà aperta dall’1 dicembre 2019 al 29 febbraio 2020 al Museo Piaggio. Il percorso espositivo affronta quattro temi cari a Leonardo ingegnere e inventore: il volo, la locomozione, la precisione meccanica e l’idraulica. Accanto a fedeli riproduzioni di macchine leonardiane, saranno esposti altri capolavori dell’ingegno italiano, fra i quali il primo motore a scoppio di Barsanti e Matteucci, diversi modelli di macchine automatiche e robot, l’elica a passo variabile in volo e la Vespa Elettrica, insieme alle realizzazioni multimediali del Laboratorio di Robotica Percettiva dell’Istituto di Tecnologie della Comunicazione, dell’Informazione e della percezione della Scuola Superiore Sant’Anna.

Il filo conduttore che lega il convengo alla mostra è il tentativo di individuare e raccontare al pubblico quali elementi – economici, sociali e di contesto storico-culturale – abbiano contribuito a far emergere il talento di Leonardo e i successivi sviluppi del tessuto manifatturiero, urbano e sociale dell’Italia, allo scopo di indagare la nascita della creatività e dello spirito innovativo.

Consulta nel dettaglio il programma degli eventi.

Leggi anche:

Pronti la squadra dei delegati e il nuovo direttore generale per supportare la rettrice Sabina Nuti nel raggiungere gli obiettivi del programma di mandato approvato dal Senato Accademico

La rettrice Sabina Nuti ha scelto i delegati che la affiancheranno nel governo della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, per supportarla nel...

Ripensare le leggi sul copyright digitale, il Sant’Anna capofila di progetto "ReCreating Europe". 3 mln di euro e 10 Università per misurare il suo impatto su creatività, diversità culturale, accesso a conoscenza

Tre milioni di euro, trentasei mesi, dieci Università, otto Paesi europei, oltre 25 docenti e ricercatori sono i numeri dell’ambizioso progetto...