NEURORIABILITAZIONE E ROBOTICA INDOSSABILE: IN OTTOBRE A PISA DUE CONFERENZE INTERNAZIONALI ORGANIZZATE DALL’ISTITUTO DI BIOROBOTICA

Autunno si conferma la stagione della ricerca a Pisa. Dal 16 al 20 ottobre infatti la città toscana ospita due conferenze congiunte di spessore internazionale che per la prima volta approdano in Italia: la quinta edizione di ICNR2018 (International Conference on Neurorehabilitation), e la terza edizione di WeRob (The International Symposium on Wearable Robotics), che si terranno al Palazzo dei Congressi.
E così, subito dopo eventi come Bright-La notte dei ricercatori, il Festival della Robotica e Internet Festival, toccherà alla neuroriabilitazione e alla robotica indossabile prendersi la scena in una cinque giorni organizzata e gestita dall’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna, con il supporto di Neural Rehabilition Group e dell’Instituto Cajal.

ICNR e WeRob vedranno la partecipazione di oltre 500 esperti tra scienziati, accademici e rappresentanti del mondo industriale. 380 abstract sottomessi, il 20% in più dell’edizione precedente, per un evento che si prefigura come un’occasione importante per conoscere i recenti sviluppi di due frontiere di ricerca destinate a cambiare la società dei prossimi anni. Neuroriabilitazione e robotica indossabile offrono infatti nuove soluzioni alle tecnologie del futuro: dall’applicazione pediatrica dei robot alla robotica indossabile, dalla neuroriabilitazione computazionale alle interfacce uomo-macchina per l’ausilio di persone con disabilità motoria. La ricerca si pone quindi al servizio del bene comune in un contesto che mira a promuovere e valorizzare le possibili sinergie con realtà mediche e industriali.

Il programma di ICNR e di WeRob, in fase di definizione, prevede laboratori, la presentazione degli abstract sottomessi e l’intervento di alcuni tra i docenti e i ricercatori più autorevoli dei due settori di ricerca, come Maria Chiara Carrozza, professoressa dell’Istituto di BioRobotica e direttore scientifico della Fondazione Don Gnocchi, Michael Goldfarb, professore della Vanderbilt University, Katja Mombaur, professoressa della Heidelberg University, Marcia K. O’Malley, Dept. of Mechanical Engineering della Rice University, Marco Santello, professore dell’Arizona State University, Stephen Scott, professore del Queen’s University, Herman van der Kooij, professore dell’Università di Twente.

Sarà presente anche un’area espositiva in cui università, aziende e centri di ricerca potranno mostrare le loro ultime novità nel campo della robotica indossabile e della neuro riabilitazione, e stabilire un contatto diretto con il pubblico e con gli esperti del settore (se sei interessato a prenotare uno stand o ad essere sponsor delle conferenze, visita questa pagina dove puoi trovare la guida e tutte le opportunità per partecipare alle due conferenze congiunte).

Segui la nostra pagina Twitter per essere aggiornato su tutte le novità di ICNR e WeRob.