TORNA BRIGHT, LA NOTTE DEI RICERCATORI: VENERDI’ 30 SETTEMBRE LA “METROPOLITANA DEL SAPERE” FERMA ANCHE A PISA E PONTEDERA TUTTI GLI EVENTI

Torna “BRIGHT - La Notte dei Ricercatori in Toscana” e dal pomeriggio alla serata di venerdì 30 settembre la Scuola Superiore Sant’Anna diventa una fermata della “metropolitana del sapere” che, con le sue linee collega idealmente tutti gli eventi. Per la prima volta partecipa a “BRIGHT Toscana” la sede di Pontedera, con l’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna, ospitato al Polo Sant’Anna Valdera. Si tratta di una doppia occasione per conoscere da vicino i progetti di ricerca più innovativi e, soprattutto, i ricercatori che, con talento ed entusiasmo, li portano avanti. Sono loro i veri protagonisti, raccontando al pubblico le scoperte e le prospettive di sviluppo delle attività.

La “metropolitana del sapere” collega università e centri di ricerca promotori dell’iniziativa. “BRIGHT - La Notte dei Ricercatori in Toscana” è la manifestazione che venerdì 30 settembre torna in contemporanea in oltre di 300 città in Europa per sottolineare l’importanza della ricerca - e soprattutto dei ricercatori -  con eventi, esperimenti, seminari divulgativi spettacoli per le vie e per le piazze della città. A coinvolgere il pubblico nelle loro attività sono i ricercatori di Scuola Superiore Sant’Anna, Università di Pisa, Scuola Normale Superiore, CNR, INGV, INFN, IMT Lucca. Dopo il momento inaugurale in piazza XX Settembre a Pisa con autorità e rappresentanti di tutti gli enti, dalle ore 16.00 i ricercatori  animano quella che diventerà la “Notte”, fino al concerto delle 21 dei Betta Blues Society e Radioeco.

Per sottolineare la connessione fra le tante sedi in cui si fa ricerca a Pisa, città della ricerca per eccellenza, le attività saranno organizzate secondo 5 “linee” (Salute e benessere, Nuove tecnologie, Sviluppo sostenibile, I regni della natura, Patrimonio culturale) che si snodano dalle vie del centro fino all’Area San Cataldo (CNR e Dipartimento di Chimica), passando per i musei dell’Università di Pisa (aperti gratuitamente al pubblico dalle 18 alle 22), fino a Calci.

La “metropolitana del sapere” arriva anche a Pontedera, all’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna, ospitato al Polo Sant’Anna Valdera, per dare vita a un insolito e appassionate aperitivo tra i robot”.

Numerose sono anche le attività in programma nel chiostro della sede centrale, in piazza Martiri della Libertà a Pisa. Qui i visitatori trovano la palestrina smart per nati prematuri; la robotica soft, con Octopus, il primo robot “soffice” ispirato dalla destrezza del polpo; “Coltiva la tua pianta”, piante e inquinamento a cura dell’Istituto di Scienze della Vita; la realtà virtuale applicata alla valorizzazione dei beni culturali, a cura del Laboratorio di robotica percettiva dell’Istituto TeCIP (Tecnologie della Comunicazione, Informazione, Percezione) e il radar fotonico. In piazza Martiri della Libertà il pubblico potrà assistere a una dimostrazione dei “robot sociali”, potendo interagire con i robot del progetto “Robot-Era”.

Agli stand della ricerca, in largo Ciro Menotti e sotto le logge dei Banchi a Pisa, arrivano la Toscolata, la cioccolata nutraceutica, con ingredienti biologici e coltivati in Toscana, il “SunBlack”, il pomodoro nero e nuovi alimenti nutraceutici a cura dell’Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant’Anna e uno spazio dedicato alla salute del cuore. Al Ritz bar si parlerà invece de “La riforma costituzionale” con i giuristi dell’Istituto Dirpolis (Diritto, Politica, Sviluppo) della Scuola Superiore Sant’Anna Emanuele Rossi, Francesca Biondi dal Monte, Andrea Marchetti.

Il programma dettagliato degli eventi promossi da tutte le istituzioni che a Pisa partecipano alla “Notte dei ricercatori” è disponibile qui.

Photogallery: